Politica

Piano Natale del Viminale: intensificata la vigilanza nei luoghi culto e nelle stazioni

La polizia stradale intensificherà l'azione di prevenzione lungo la rete autostradale e le strade a maggiore scorrimento

Dal Viminale arriva il Piano Natale, con il quale si prevede il rafforzamento della vigilanza su luoghi di culto, aeroporti e porti, stazioni ferroviarie, metropolitane, mezzi di trasporto collettivo. Questa è la conclusione del Comitato nazionale per l’ordine e la sicurezza pubblica presieduto dal ministro Matteo Piantedosi, a cui hanno partecipato i capi delle forze dell’ordine e dell’intelligence. Più risorse saranno date anche al contrasto dei reati da strada.

Oltre al ministro, erano presenti al Comitato il sottosegretario Nicola Molteni, il capo di Gabinetto Maria Teresa Sempreviva, il capo di Stato maggiore della Difesa, Giuseppe Cavo Dragone, il capo della polizia – direttore generale della Pubblica sicurezza, Lamberto Giannini e i vertici delle altre forze di polizia e degli organi di informazione e sicurezza.

Piano Natale del Viminale: intensificata la vigilanza

Il 3 dicembre, con una circolare del capo della polizia, era stata rilevata la necessità di predisporre “accurate pianificazioni dei servizi per garantire la tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica ed in tale direzione, i prefetti sono stati invitati a convocare specifiche riunioni del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica“.

Si dovrà prestare attenzione al considerevole aumento del flusso di veicoli lungo le principali arterie del Paese. Saranno intensificate e mirate attività di vigilanza e controllo, anche tenuto conto di quanto avvenuto lo scorso Capodanno, durante gli spettacoli in piazza, nei locali pubblici e di intrattenimento, nonché nelle aree di abituale ritrovo dei giovani. Una specifica azione di contrasto è prevista per la produzione e la commercializzazione illegale di articoli pirotecnici.

Prevenzione su strade e autostrade

La polizia stradale intensificherà l’azione di prevenzione lungo la rete autostradale e le strade a maggiore scorrimento, con un impiego di 1.200 pattuglie. In funzione, sulla rete stradale, vi saranno 160 autovelox, 350 telelaser, 140 street control e, lungo circa 1500 km di autostrade, saranno 159 le tratte monitorate con portali SICV e Tutor per il controllo della velocità.

Piano Neve

Sarà operativo, inoltre, il “Piano Neve” di Viabilità Italia, già approvato nei giorni scorsi, contenente le misure e le procedure che gli organi di polizia stradale e gli enti concessionari e proprietari delle strade ed autostrade attueranno in caso di condizioni meteorologiche avverse.

Vigilanza nelle stazioni ferroviarie

Verranno infine intensificati i servizi di vigilanza presso le stazioni ferroviarie e a bordo dei treni con l’impiego di 24.638 operatori nel periodo dal 18 dicembre 2022 al 6 gennaio 2023. In particolare, 897 operatori saranno in servizio nella giornata del 25 dicembre 2022, 868 nella giornata dell’uno gennaio 2023.

Articoli correlati

Back to top button