CuriositàMusicaTv e Spettacoli

”Sara” di Pino Daniele, la canzone di un padre a sua figlia

La canzone scritta da Pino Daniele per sua figlia Sara

Il testo e il significato della canzone Sara di Pino Daniele. Il famoso cantautore italiano non hanno scritto solo testi di canzoni, ma veri e propri testi poetici. La canzone di cui sopra è una nelle quali emerge l’umanità del cantante, dedicata alla figlia. Ogni padre si si può riconoscere in essa e può dedicare i versi di questa canzone.

Pino Daniele: Sara, il testo del brano

Sara… non piangere
Tienimi chiuso dentro questa stanza
Rompi i tuoi giochi contro l’arroganza del mondo
Che e` pieno di…
Cose inutili da fare
Cose inutili da dire
Quante cose inutili abbiamo nella testa
Ma il tuo sorriso resta… In the middle of the night (3x)
Sara… devi crescere
Imparerai a guardare il cielo
Ad inseguire un sogno vero
Nelle cose della vita
Cose inutili da fare
Cose inutili da dire
Quante cose inutili abbiamo nella testa
Ma il tuo sorriso resta… In the middle of the night
Ma il tuo sorriso resta… In the middle of the night
Sei cosi fragile
Sei cosi fragile
Sara, Sara…
Sara, Sara…
Cose inutili da fare
Cose inutili da dire
Quante cose inutili abbiamo nella testa
Ma il tuo sorriso resta… In the middle of the night
Ma il tuo sorriso resta… In the middle of the night
Ma il tuo sorriso resta… In the middle of the night
Sara, Sara…
Sara, Sara…
Cose inutili da fare… yeah, yeah
Cose inutili da dire
Quante cose inutili abbiamo nella testa
Ma il tuo sorriso resta… In the middle of the night
Ma il tuo sorriso resta… In the middle of the night
Ma il tuo sorriso resta… In the middle of the night

Il significato

Sara è contenuta nell’album Medina del 2001. Protagonista del testo è il sorriso della figlia, che viene invocato varie volte nel ritornello. L’unica cosa che resta in the middle of the night, nel bel mezzo della notte, ad illuminare la vita del padre. Resta nonostante ”le cose inutili da fare”, nonostante ”l’arroganza del mondo”, le ”cose inutili che abbiamo nella testa”.

Il padre invita anche la figlia a non piangere, a far si che quel sorriso le resti sul volto anche una volta cresciuta, quando non sarà poi così facile essere sempre felici come quando si è bambini. Sara è ancora bambina, deve ancora imparare tanto dalla vita, deve crescere. Il padre le fa tante raccomandazioni come un qualsiasi papà. Il cantautore però, sceglie di consigliarle di inseguire i propri sogni, di non accontentarsi, ma di lottare per essere felice.

Articoli correlati

Back to top button