Cronaca

Lite in chiesa, parrocchiano accoltella il prete al collo davanti all’altare

Prete accoltellato alla gola da un parrocchiano, shock a L'Aquila. L’aggressione sarebbe avvenuta a ridosso dell’altare

Shock a Trasacco, provincia de L’Aquila, dove un prete è stato accoltellato alla gola da un parrocchiano. Vittima dell’aggressione è don Francesco Grassi il quale, fortunatamente, non ha riportato ferite gravi in seguito all’episodio di violenza consumatosi nel pomeriggio di giovedì 5 maggio nella stessa chiesa gestita da don Francesco, la Basilica dei Santi Cesidio e Rufino Martiri.

L’Aquila, prete accoltellato alla gola da un parrocchiano

A sferrare i fendenti un parrocchiano 77enne poi fermato dai carabinieri, ora accusato di tentato omicidio. Stando a quanto ricostruito finora, il sacerdote stava preparandosi per celebrare la messa quando si è presentato in chiesa il pensionato col quale aveva avuto una discussione. Don Francesco Grassi è stato colpito pericolosamente vicino al collo dai fendenti e quindi è scappato sanguinante fuori ed è stato soccorso dai passanti e infine trasportato con un’ambulanza del 118 al pronto soccorso dell’ospedale di Avezzano.

L’aggressione

L’aggressione sarebbe avvenuta a ridosso dell’altare pare a seguito di una lite legata alle rielezioni ai vertici della Confraternita. Sul posto anche i carabinieri che, dopo aver raccolto le testimonianze, hanno rintracciato e fermato il pensionato poco dopo.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio