CronacaEconomia

Prezzo del pane a 6 euro al chilo in Campania: “Scelta obbligata”

La decisione è arrivata nelle scorse ore, quando si è riunita la commissione Agricoltura della Regione Campania

Il prezzo del pane in Campania sale a 6 euro al chilo. La decisione è arrivata nelle scorse ore, quando si è riunita la commissione Agricoltura della Regione Campania, presieduta dal consigliere Francesco Emilio Borrelli, con la partecipazione delle associazioni dei panificatori, guidate dal presidente Unipan-Confcommercio Mimmo Filosa, che ha svolto il ruolo di portavoce delle organizzazioni di categoria.

Campania, sale il prezzo del pane: ora costa 6 euro

Nel corso della riunione è stato sottolineato come per i 5mila panifici campani, i costi di gestione continuino a essere insostenibili a causa del caro bollette. Filosa spiega: “Le aziende si trovano di fronte all’alternativa di aumentare il prezzo del pane fino a 5-6 euro al chilo, un prezzo insopportabile per i consumatori in una regione a basso reddito come la Campania, oppure cessare l’attività”.

Inoltre, Filosa ha sottolineato che “senza interventi immediati di ristoro alle imprese la sospensione dell’attività, che mette a rischio oltre 30mila posti di lavoro, sarà una scelta obbligata”.

L’intervento di Borrelli

Il consigliere Borrelli si è impegnato a sollecitare una riunione urgente del consiglio regionale sul tema del caro materie prime e al tempo stesso di verificare con la giunta regionale la possibilità di intervenire con un bonus di sostegno alle imprese che subiscono maggiormente gli effetti del caro energia. “I panificatori” conclude Filosa, “restano in stato di agitazione e sono pronti a fermare le attività in assenza di provvedimenti concreti”.

Articoli correlati

Back to top button