Professori precari in Campania, 700 cattedre libere: vicino accordo sindacato-ministero

Professori precari Campania accordo 700 cattedre

Professori precari in Campania, verso l'accordo per 700 cattedre. Sindacato e governo stanno per trovare un punto d'accordo

Ci sono 700 professori precari in Campania in attesa di certezze. Certezze che potrebbero arrivare già da settembre se entro giovedì prossimo la trattativa tra sindacati e Ministro dell’Istruzione dovesse andare in porto. In ballo c’è l’assunzione per 700 persone (meno di 200 a Salerno) in tutta la regione.

Professori precaria in Campania, le ultime

Nella giornata di ieri al Miur è andato in atto l’ennesimo tavolo tecnico alla presenza del ministro Marco Bussetti, del capo di Gabinetto, Giuseppe Chinè e delle organizzazioni sindacali. Al termine dell’incontro è emersa la volontà del ministro di accelerare i tempi. La speranza è quella di chiudere entro la prossima settimana la lunga trattativa iniziata ad aprile.

Il decreto di regolamento dovrebbe essere inserito in un emendamento al decreto crescita da approvare in tempi record già al Senato e successivamente alla Camera e ora finalmente sindacati e ministero sembrano aver trovato la quadra. In Campania ci sono circa 3mila professori precari non abilitati interessati dal piano transitorio delle assunzioni. A tutti sarà data la possibilità di abilitarsi all’università tramite un Pas (Percorso abilitante speciale), il primo dal 2013 ad oggi. Infine, secondo la proposta delle sigle sindacali Cgil, Cisl, Uil, Snals e Gilda, i precari potranno ricoprire cattedre vacanti fino al 31 agosto 2020 già a partire dal prossimo settembre.

TAG