Tv e Spettacoli

Perché la pubblicità del Buondì Motta è finita nella bufera?

Il nuovo spot del Buondì Motta è diventato già un caso nazionale: bufera e critiche!

Perché la pubblicità del Buondì Motta è finita nella bufera? Continuano a piovere migliaia di critiche per il nuovo spot della celebre merendina della Motta. Ma per quale motivo? La Bauli, ha deciso di reagire alle polemiche con sarcasmo e ironia.

Buondì Motta: perché la pubblicità è nella bufera?

La pubblicità della nota briochina Buondì Motta, mostra chiaramente una fatina uccisa come se fosse una zanzara o una mosca. Alcuni utenti, sarebbero particolarmente infastiditi. Da alcuni giorni sui social è in corso un’accesa polemica che vede protagonista questo spot pubblicitario. Per pubblicizzare la famosa merendina con la granella di zucchero, la Bauli ha deciso di optare per una scena che puntava a strappare un sorriso. Alla fine, ha suscitato tante polemiche ed è stata etichettata come particolarmente violenta o sessista.

Cosa si vede nello spot pubblicitario?

Nella pubblicità si vede una famiglia, composta da un padre, una madre e due figli. Tutti stanno facendo colazione con gli iconici Buondì, quando improvvisamente compare una fatina che con una bacchetta magica che tenta di fare un incantesimo. Sta cercando di rendere la briochina ancora più golosa e leggera, parlando con un tono di voce molto acuto.

“Ma è già così” risponde il papà, con un’espressione del viso particolarmente infastidita, schiacciando fra le mani la vivace fatina proprio come si farebbe con una zanzara. Sono bastati solo 15 secondi di spot per accendere il dibattito pubblico. A criticare molto la pubblicità di questo prodotto è stata la pagina social Æstetica Sovietica, che si occupa di analisi sociale, stereotipi di genere e della rappresentazione di minoranze.

In altre scene, la fatina viene schiacciata con un martello o direttamente sul tavolo con le mani.

Articoli correlati

Back to top button