Economia

Quando scade il bollo auto? Ecco come effettuare il pagamento

Quando scade il bollo auto? E come effettuare il pagamento? La scadenza è fissata per il 31 ottobre: multe e chi ha diritto allo sconto

Quando scade il bollo auto? E come effettuare il pagamento? Sono domande che in molti si stanno ponendo nelle ultime settimane. Il 31 ottobre 2021 è la data ultima per pagare il bollo per chi ha la tassa scaduta a settembre. La scadenza del bollo auto, infatti, è fissata entro l’ultimo giorno del mese successivo a quello dell’immatricolazione della vettura. In questo caso, chi ha il bollo scaduto a settembre 2021, dovrà effettuare il pagamento dall’1 al 31 ottobre 2021

Quando scade e come pagare il bollo auto: sconto, e multe

Il bollo auto è la tassa automobilistica legata al possesso di un’autovettura regolarmente iscritta al Pubblico Registro Automobilistico (Pra). Deve essere pagata ogni anno, a prescindere dall’utilizzo o meno del veicolo. I proventi spettano alle Regioni che, dal 1999, si occupano di stabilire le modalità di calcolo. In genere, l’importo del bollo varia in funzione della potenza del veicolo (espressa in kilowatt unitario) e in funzione della classe di inquinamento: le vetture più datate e inquinanti avranno una tassa automobilistica più alta

Quanto costa il bollo auto

Per calcolare a quanto ammonta la spesa per il bollo auto, è possibile consultare il sito dell’Agenzia delle Entrate e quello dell’Aci. Per conoscere il prezzo da pagare bisognerà compilare i campi richiesti, che sono il tipo di pagamento (prima immatricolazione, rinnovo di pagamento), la tipologia di veicolo (autoveicoli, motoveicoli, rimorchi), la Regione e la targa.

Le multe

Sempre attraverso il sito dell’Agenzia delle Entrate e dell’ACI si avrà la possibilità di verificare il pagamento del bollo auto, in modo da evitare sanzioni con recapito. Le multe per il bollo non pagato sono in funzione del periodo del ritardo. A differenza del 2020, quando a causa dell’emergenza Covid venne concessa una proroga del pagamento del bollo auto per aiutare gli automobilisti, nel 2021 sono solo Veneto, Emilia-Romagna e Campania ad aver posticipato l’imposta.

Per tutti gli altri vale la regola di sempre: la scadenza del bollo auto è fissata entro il mese successivo a quello dell’immatricolazione della vettura e quindi bisognerà procedere al pagamento secondo i termini

Come pagare il bollo auto

Per pagare il bollo nel 2021 si possono usare i servizi online oppure optare per i metodi più tradizionali. La pratica più diffusa è avvalersi dei servizi online, che permettono di risparmiare tempo e code negli uffici.Sul web sono moltissime le piattaforme che permettono di pagare il bollo: attraverso il servizio di home banking della propria banca, il servizio Satispay, il sito dell’Agenzia delle Entrate, il sito delle Poste Italiane, il sito dell’Aci  mediante il servizio pagoBollo oppure attraverso l’app dei servizi pubblici IO. Dal 1° gennaio 2020 è stata introdotta la possibilità di pagare il bollo auto attraverso il sistema PagoPa.

Per quanto riguarda il pagamento di persona ci si può recare presso gli uffici postali di Poste Italiane, i punti vendita Sisal e Lottomatica, gli sportelli ATM abilitati oppure attraverso la domiciliazione bancaria.

Bollo auto, chi ha diritto allo sconto

Uno sconto viene concesso a chi colleziona le auto d’epoca. Se le vetture sono immatricolate da oltre 30 anni sono esonerate dal pagamento del bollo. Invece le auto storiche tra i 20 e i 29 anni e iscritte al registro storico hanno diritto alla riduzione del 50% sull’importo totale. Oltre alle auto storiche con oltre 30 anni, sono esenti dal pagamento del bollo auto i titolari della Legge 104. Inoltre a seconda delle Regioni ci sono esenzioni e sconti per i proprietari di auto elettriche. Nella maggior parte dei casi sono esenti per 5 anni. In Lombardia l’esenzione per le vetture elettriche è perenne.

Articoli correlati

Back to top button