Cronaca

Incidente sul Garda: arrestato Patrick Kassen, il turista tedesco che era alla guida del motoscafo

Ragazzi morti su lago di Garda, il turista tedesco Patrick Kassen arrestato sul Brennero dopo il mandato dei giorni scorsi

È stato arrestato Patrick Kassenturista tedesco accusato dell’omicidio di Greta Nedrotti Umbero Garzarella i ragazzi morti sul lago di Garda lo scorso 19 giugno. I due giovani sono stati travolti da un motoscafo guidato dal 52enne tedesco e da un suo connazionale.

Ragazzi morti su lago di Garda, arrestato il turista tedesco Patrick Kassen

Patrick Kassen è stato fermato al Brennero mentre stava tornando in Italia e ora si trova a Brescia in attesa di essere portato in carcere. “C’era buio, non ci siamo accorti di nulla” si erano giustificati dopo l’incidente, davanti agli inquirenti, i due turisti tedeschi di 52 anni indagati per omicidio colposo e omissione di soccorso, perché accusati di aver travolto e ucciso con il loro motoscafo, nelle acque del Lago di Garda, all’altezza di Salò.
Le due vittime, Garzarella (37 anni) e Nedrotti (25) si trovavano su una piccola imbarcazione, quando sono stati travolti dal motoscafo.

Chi è l’accusato della morte di Umberto e Greta

Il destinatario del mandato è il tedesco che, in un video agli atti, si vede barcollare sulla barca fino a cadere in acqua. Il 52enne, per sua stessa ammissione, era ai comandi del motoscafo al momento del tremendo scontro. È lo stesso che ha accettato di sottoporsi all’alcoltest, poi risultato negativo, ma non è il proprietario del motoscafo.

La dinamica

Ma la dinamica sembra essere chiara: il motoscafo dei tedeschi è praticamente planato sopra la barca in legno che trasportava Umberto Garzarella e Greta Nedrotti. Un impatto devastante. Lui è morto sul colpo, il suo corpo è stato trovato supino, tanto che si ipotizza che stesse dormendo al momento dell’incidente. Lei è stata sbalzata in acqua e si presume che sia morta annegata.

All’inizio infatti i soccorritori avevano solo trovato i vestiti da donna sulla barca. Il corpo di Greta è stato ritrovato solo dopo qualche ora. Ci sono voluti i sommozzatori dei Vigili del fuoco, il cadavere era a circa cento metri di profondità. Aveva le gambe parzialmente amputate, segno del tremendo impatto con il motoscafo dei due turisti indagati.

Articoli correlati

Back to top button