Curiosità

Randy Gardner, l’uomo che non dormi per 11 giorni (un record)

Tutti almeno una volta nella vita abbiamo sperimentato la carenza di sonno, ma per quanto tempo possiamo veramente sopravvivere senza dormire? Per rispondere a questa domanda è necessario appellarsi a un esperimento effettuato nel 1964 e che vide come protagonista Randy Gardner, uno studente 17enne presso l’università di San Diego, in California.

L’esperimento del sonno di Randy Gardner

Gardner, costantemente monitorato da un team di medici, rimase sveglio per un totale di 264 ore, vale a dire 11 giorni. Sin dai primi giorni Gardner venne sorvegliato praticamente 24h/24, per evitare che si addormentasse anche per pochi minuti compromettendo così l’esperimento. All’undicesimo giorno di veglia questa fu la relazione di uno dei medici: “Stato confusionale e disorientamento, sbalzi improvvisi d’umore, irascibilità, parla con un segnale stradale credendolo un uomo, allucinazioni, perdita temporanea dell’identità, difficoltà nel pronunciare scioglilingua, biascica molte parole, riflessi diminuiti. vuoti di memoria, difficoltà nel mettere a fuoco gli oggetti, problemi visivi con colori troppo accesi…”.

Randy-Gardner

Le conclusioni

All’undicesimo giorno finalmente a Randy fu concesso di riposare e dormì per 14 ore filate. Non furono evidenziati danni al sistema nervoso a breve e a lungo termine.

 

Enrico Giorgio

Enrico Giorgio

Enrico Giorgio ha 23 anni ed è di Campagna. Studente di giurisprudenza e appassionato di giornalismo, ambizioso e sempre desideroso di imparare tutto il possibile dal meraviglioso cammino della vita

Articoli correlati

Back to top button