Cronaca

Pescara, trans si spaccia per prostituta. Il cliente: «Non ti voglio». E lei lo rapina

Rapina da parte di un trans Pescara. La denuncia arriva da parte di una vittima di un transessuale che offriva prestazioni sessuali a pagamento attraverso annunci su siti d’incontri, non specificando però di essere una transessuale. Così molti rifiutavano il rapporto. A questo punto, pretendeva ugualmente i soldi e, quando non riusciva ad ottenerli, si impossessava di oggetti di valore per poi contattare telefonicamente il cliente ed estorcergli il denaro.

Rapina di un trans a Pescara: la denuncia

Una delle vittime si è presentato in questura raccontando tutto per filo e per segno. È così scattato l’arresto in flagranza di reato. 

L’arresto

Dritto in carcere con l’accusa di tentata estorsione è finito un colombiano di 25 anni, volto arcinoto alle forze dell’ordine. Era già stato arrestato nel 2018 per estorsione e qualche mese fa per tentata estorsione e pure per rapina.

Articoli correlati

Back to top button