Cronaca

Ravascletto, valanga su una pista da sci: ricerche in corso

Da una prima analisi non risulterebbero persone coinvolte

Una valanga ha colpito la pista da sci di rientro a Ravascletto, in provincia di Udine. La segnalazione è arrivata alla centrale operativa dei soccorritori del Cnsas.

Valanga su pista da sci a Ravascletto

Il distacco della massa nevosa sarebbe partito dal cosiddetto “gjalinar”: si tratta di un canale di discesa fuoripista. La valanga è scivolata fino alla pista battuta, a poca distanza dalla stazione intermedia della funivia. Dalle informazioni raccolte sul posto non sembra che vi siano persone coinvolte.

Azionata la cabinovia per agevolare i soccorsi

Sul posto sono già operative le squadre del Cnsas con una decina di uomini e due Unità cinofile da valanga, soccorritori della Guardia di finanza e i Vigili del fuoco. Un elicottero del soccorso sanitario si è alzato in volo da Campoformido. Secondo quanto si apprende, per favorire l’intervento dei soccorsi è stata rimessa in azione la cabinovia che da Ravascletto sale verso il Monte Zoncolan da parte della società che gestisce gli impianti di risalita regionali Promo Turismo Fvg.

Trovate tracce di sci sulla pista

Per escludere vittime, occorrerà attendere che i soccorritori bonifichino la valanga. La pista e gli impianti sciistici erano e sono chiusi ma il loro uso è consentito per gli allenamenti degli atleti. Oggi però non era prevista alcuna attività di questo tipo.

Tuttavia sul posto sono state individuate tracce di passaggio di sci. Benché chiusa, infatti, della pista si servono gli scialpinisti per risalire. Poco prima della valanga la Protezione civile aveva diffuso una allerta di rischio 4, proprio per la presenza di neve umida e molto pesante sui rilievi, con forte rischio di valanghe.

Fonte: Skytg24

Articoli correlati

Back to top button