Cronaca

Raymond Burke, il cardinale scettico sui vaccini ricoverato per Covid: è attaccato a un ventilatore

"Il rosario è più efficace della mascherina, lo scudo delle preghiere è più potente di un dispositivo medico"

È ricoverato ed attaccato ad un ventilatore il cardinale Raymond Burke, noto per le sue posizioni negazioniste sul Covid. Il cardinale era risultato positivo lo scorso 11 agosto ed oggi dal suo account Twitter si rendono note le sue condizioni. Scettico sui vaccini anti-covid, Burke è anche il capofila dei cardinali ultra-conservatori in dissenso con le linee del pontificato di Papa Francesco.

Covid: il cardinale Burke positivo, annuncio lo scorso 11 agosto

Sia lodato Gesù Cristo. Desidero informarvi che sono recentemente risultato positivo al cirus Covid-19. Grazie a Dio sto riposando comodamente e sto ricevendo cure mediche eccellenti. Pregate per me per favore mentre inizio la mia guarigione. Crediamo nella Divina provvidenza. Dio vi benedica“, le parole pubblicate sul profilo del cardinale lo scorso 11 agosto.

A marzo 2020 senza mascherina: “Il rosario è più efficace”

Il 30 marzo del 2020 il cardinale fu immortalato senza mascherina. Il rosario è più efficace della mascherina, lo scudo delle preghiere è più potente di un dispositivo medico. Di questo ne era convinto Raymond Leo Burke, capofila del fronte dei tradizionalisti nella Chiesa, che all’inizio dello scorso anno si aggirava nei dintorni del Vaticano, magari per andare a fare la spesa, munito solo di rosario in mano.


Articoli correlati

Back to top button