Cronaca

Varese, prima condanna per tortura: quattro minorenni picchiarono coetaneo

Reato di tortura. Per la prima volta in Italia dei minorenni sono stati riconosciuti colpevoli del suddetto reato. Ad emettere la sentenza è stato il tribunale per i minori di Milano.

Reato di tortura, la vicenda di Varese

Condannati quattro quindicenni con l’accusa di aver segregato e picchiato per diverse ore un coetaneo in un garage di Varese nel novembre scorso. Tre sono stati condannati a quattro anni di detenzione e 1.200 euro di multa, uno a quattro anni e sei mesi e una multa di 1.500 euro.

La legge

Risale a due anni fa la legge che ha introdotto in Italia il reato di tortura.  Il procuratore del Tribunale per i minorenni di Milano, Ciro Cascone, ha fatto presente che “la cronaca giudiziaria ha registrato finora due sue applicazioni” su soggetti non ancora maggiorenni. La prima “è l’ordinanza del 23 novembre 2018 del Gip del Tribunale per i minorenni di Milano” che ha portato all’arresto dei quattro giovanissimi, “e per la quale oggi il Gup ha emesso sentenza di condanna”.

Mostra di più

Paolo Siotto

Giornalista pubblicista dal 2015, collabora per l'Occhio da giugno 2019 dopo diverse esperienze con testate locali tra cui il quotidiano Metropolis. Redattore per SalernitanaNews, nel tempo libero ama dedicarsi alla buona musica.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio