Economia

Il reddito di cittadinanza: ecco come presentare la domanda. Pubblicati i moduli

Reddito di cittadinanza: l’Inps ha pubblicato sul suo sito internet il modello aggiornato per la presentazione della domanda.  Sul sito dell’istituto di previdenza sono stati aggiornati anche il modello Com Ridotto ed Esteso che recepiscono le modifiche introdotte durante la discussione in Parlamento del decretone, approvato in via definitiva dal Senato negli scorsi giorni.

Il reddito di cittadinanza: cos’è e come funziona?

I modelli sono stati pubblicati dopo la concertazione tra Inps e Ministero del Lavoro e dopo il parere del Garante per la tutela in materia di dati personali. Solamente ieri, primo aprile, il ministero del Lavoro ha comunicato che non è temporaneamente possibile trasmettere la domanda online per richiedere il reddito e la pensione di cittadinanza, proprio in attesa di questi nuovi moduli.

Ai Caf questi moduli dovevano essere forniti il primo aprile, mentre alle Poste dovrebbero arrivare a partire dal 6 aprile, data per cui è prevista la partenza della seconda finestra per richiedere il sussidio. Secondo quanto risulta dal sito del reddito di cittadinanza, comunque, lo stop alle domande online per il momento rimane.

Sul suo sito, l’Inps spiega che è disponibile il modello per richiedere il reddito, un “sostegno per famiglie in difficoltà, finalizzato al reinserimento nel mondo del lavoro e all’inclusione sociale”. Il reddito diventa pensione di cittadinanza per quei nuclei familiari in cui c’è almeno una persona con almeno 67 anni d’età. L’istituto di previdenza ricorda ancora che è possibile richiedere l’accesso al sussidio alle Poste, online attraverso l’identità digitale Spid o nei Caf.

Allo stesso modo, oltre ai moduli, vengono pubblicati anche il modello Rdc Ridotto per comunicare i redditi di attività lavorative in corso al momento della presentazione della domanda e “non interamente valorizzati su Isee”, e anche il modello Rdc Esteso, con cui sarà possibile comunicare ogni eventuale variazione pervenuta nel periodo in cui viene ricevuto l’assegno mensile.

Come funziona il reddito di cittadinanza per gli stranieri

I nuovi moduli recepiscono le novità soprattutto sotto due aspetti: i nuovi criteri per le famiglie con disabili al loro interno e le regole più stringenti per gli stranieri extracomunitari che dovranno presentare anche un certificato – in lingua italiana e vidimato dal consolato – proveniente dal loro paese d’origine e attestante lo stato familiare e patrimoniale.

Com’è fatto il modulo per il reddito di cittadinanza

Il modello da utilizzare per richiedere il reddito e la pensione di cittadinanza è diviso in più parti. La prima – il Quadro A – comprende i dati anagrafici e i dati del richiedente. Il Quadro B presenta i requisiti di residenza e cittadinanza, mentre il Quadro C richiede di inserire quelli familiari. Poi c’è il Quadro D con i requisiti economici attuali e il Quadro E con l’attività lavorativa in corso non rilevate dall’Isee per l’intera annualità. Ancora, ci sono poi le condizioni necessarie per godere del beneficio e, infine, la sottoscrizione della dichiarazione.

Articoli correlati

Back to top button