Cronaca

Dai falsi invalidi e Reddito di Cittadinanza: così lo Stato ha perso 15 miliardi in due anni | Il report della Guardia di Finanza

Anche nel pieno della pandemia covid, dunque, in migliaia hanno continuano a causare un danno erariale allo Stato con sprechi e truffe visto che sono stati 65.600 gli interventi complessivi eseguiti dalle Fiamme Gialle per oltre 12mila fascicoli d’indagine

Dai falsi invalidi ai dipendenti pubblici infedeli, fino ai finti poveri che incassano vari bonus, tra cui il reddito di cittadinanza. Così lo Stato ha perso 15 miliardi di euro in due anni. Questo è quanto riportato dall’ultimo report della Guardia di Finanza su sprechi e truffe nella spesa pubblica dell’Italia che prende in esame i dati su illeciti e truffe i danni dello stato raccolti da gennaio 2020 al 30 settembre 2021.

Reddito di cittadinanza e falsi invalidi: il report della Guardia di Finanza

Anche nel pieno della pandemia covid, dunque, in migliaia hanno continuano a causare un danno erariale allo Stato con sprechi e truffe visto che sono stati 65.600 gli interventi complessivi eseguiti dalle Fiamme Gialle per oltre 12mila fascicoli d’indagine aperte dai magistrati penali e altri 1.700 dalla Corte dei conti.

A pesare sulla cifra totale dei 15 miliardi di euro, come rivela il Corriere della sera che ha anticipato il report, sono in gran parte i funzionari pubblici infedeli che prendono tangenti per agevolare le imprese nell’aggiudicazione degli appalti. Le tangenti e gli appalti truccati infatti rappresentano più di un terzo dell’ammontare delle truffe per un danno di 8 miliardi di euro, più della metà del totale.

I dati

Anche per quanto riguarda i settori dove viene messa in atto la truffa, la voce più grossa riguarda gli appalti pubblici dove allo Stato sono stati sottratti 6 miliardi. Altre truffe consistenti riguardano il bilancio nazionale e comunitario (un miliardo di euro) e quelle relativi ai fondi strutturali Ue.

Durante la pandemia covid un peso non indifferente lo hanno avuto anche le truffe in ambito sanitario con gare pilotate che hanno portato a truffe per 887 milioni ma non mancano le solite truffe sula spesa previdenziale e assistenziale. C’è chi ha percepito per più di dieci anni le pensioni di persone decedute ai falsi invalidi fino ai furbetti dei vari bonus, compresi i buoni spesa per l’emergenza covid.

Articoli correlati

Back to top button