Cronaca

Stati Uniti, ritrovati in una casa diversi barattoli degli anni ’60 con lingue e altri resti umani

Resti umani in barattoli. Macabra scoperta per un agente immobiliare che mentre effettuava un sopralluogo in una casa a Gainesville, Nord della Florida, USA nell’immobile ha trovato diversi barattoli con lingue e altri resti umani.  Il ritrovamento è avvenuto nel seminterrato di una casa, presumibilmente dimenticati da un medico ricercatore all’Università della Florida (UF).

Resti umani in barattoli, la scoperta

I resti ben conservati risalgono agli anni ’60, secondo il canale televisivo First Coast News. I barattoli, almeno sei, contenevano lingue e tessuto tiroideo, presumibilmente conservati nella loro ex proprietà dal dottor Ronald Baughman, un patologo che apparentemente, quando si è trasferito diversi anni fa, li ha lasciati dimenticati. Lo ha dichiarato il portavoce della polizia della città di Gainesville, Jorge Campos.

Le indagini

L’ex moglie di Baughman, che possiede ancora la casa, ha confermato alla polizia che il suo ex marito era un patologo che faceva il ricercatore all’UF. La polizia ha portato i resti all’ufficio del medico legale per verificare la provenienza e datarne l’età. Saranno gli esami, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, a permettere di far luce sulla vicenda e attribuire una storia ai resti umani trovati.

Articoli correlati

Back to top button