Nuova ordinanza della Regione Campania: i lidi riaprono per il fine settimana

riapertura-lidi-campania-ordinanza-annuncio

Riapertura dei lidi in Campania, pubblicata l'ordinanza numero 50 della Regione Campania firmata dal governatore Vincenzo De Luca

Avverrà domani, sabato 23 maggio, la riapertura dei lidi in Campania nella fase 2 dell’emergenza coronavirus. Come annunciato questo pomeriggio dal governatore Vincenzo De Luca, questa sera è stata pubblicata la nuova ordinanza della Regione Campania sulla riapertura degli stabilimenti balneariPresto sarà dunque possibile tornare in spiaggia per fare un bagno e prendere il sole.

Riapertura dei lidi in Campania, l’ordinanza

Nell’ordinanza numero 50 firmata dal governatore Vincenzo De Luca, si legge che “a decorrere dal 23 maggio e fino al 31 luglio 2020 su tutto il territorio regionale:

  •  è consentita la riapertura delle attività degli stabilimenti balneari, con obbligo di rigoroso rispetto del Protocollo di sicurezza allegato sub 1 al presente provvedimento;
  • è consentita la riapertura delle attività degli stabilimenti balneari, con obbligo di rigoroso rispetto del Protocollo di sicurezza allegato sub 1 al presente provvedimento;
  • con decorrenza dall’adozione di specifici Piani comunali, da adottarsi nel rispetto delle prescrizioni di cui al paragrafo Spiagge libere del medesimo Protocollo di sicurezza allegato sub 1 al presente provvedimento, è consentita altresì la fruizione delle spiagge a libero accesso, alle condizioni e modalità previste nei Piani medesimi;
  • è consentita la riapertura delle attività commerciali di noleggio di biciclette, scooter, risciò, ciclo- carrozzelle, monopattini elettrici, sedway e simili, nel rigoroso rispetto delle misure generali previste dal Documento allegato sub 2 all’Ordinanza 48 del 17 maggio 2020, pubblicata sul BURC n.107 di pari data, riferite alle attività commerciali di vendita al dettaglio, in quanto compatibili, nonché alle misure di cui al Protocollo di sicurezza allegato sub 2 al presente provvedimento;
  • 1.3. è consentita l’attività di nautica da diporto su mezzi privati, anche da parte di soggetti non appartenenti al nucleo familiare convivente e residenti o domiciliati nella regione Campania, con utilizzo dei posti ridotto in tale caso del 25% rispetto al massimo consentito dal libretto di navigazione, al fine di assicurare un adeguato distanziamento a bordo;
  • a modifica di quanto disposto al punto 4.1 dell’ Ordinanza n. 48 del 17 maggio 2020, è consentito lo sbarco sulle isole con mezzi privati da diporto, limitatamente alla mobilità infraregionale, relativa ai cittadini residenti o domiciliati nel territorio regionale.


Le prossime decisioni

“Credo che in questa settimana, tra oggi e domani, prenderemo altre decisioni che riguardano le piscine e le palestre, B&b. Vorremmo partire già dal 25 maggio con i B&B e le attività degli alberghi, con i centri termali”.


Il testo integrale

Il protocollo


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

TAG