Cronaca

A 22 anni perde il braccio in un incidente sul lavoro: i medici glielo “riattaccano”

Gli riattaccano il braccio dopo un incidente. È la storia di Massimiliano, un 22enne vittima di un gravissimo incidente sul lavoro che ha comportato la perdita del braccio destro.

Riattaccano il braccio dopo l’incidente

“In un secondo mi sono ritrovato in mezzo ai rulli che hanno preso il mio braccio sino alla spalla, facendo il grande danno: recisione dei muscoli, dei nervi, frattura delle ossa.

Questo è ciò che ricordo dell’incidente. Paradossalmente per tutto il tempo che sono rimasto imprigionato nella macchina, gli stessi rulli, hanno fatto da laccio emostatico. Pensavo di aver perso il braccio. Ero nel panico. Ero in preda al dolore più lancinante che potessi provare.

Poi mi sono ritrovato con un sacco di gente intorno, gli operatori del 118, i carabinieri e i vigili del fuoco che mi hanno liberato. Ho cercato di stare concentrato sul dolore, anche se ero rassegnato, pensavo il mio braccio non c’è più. Poi il nero, non ho più ricordi”.

L’intervento

Erika Maria Viola, direttore dell‘UO di Ortopedia di Cremona ha raccontato: “Massimiliano è arrivato in ospedale in seguito ad un infortunio sul lavoro con cattura, trazione e compressione dell’arto superiore destro, a livello dell’avambraccio e a livello del braccio. Non c’era tempo da perdere.

L’intervento è iniziato immediatamente, al punto che parte della diagnostica è stata completata direttamente in sala operatoria. L’emergenza era dettata dalla sezione dell’arteria brachiale e il paziente era a rischio di emorragia”.

Articoli correlati

Back to top button