Cronaca

Rientra in Italia per sposarsi, ma era stato espulso per droga: arrestato

Era stato espulso dall’Italia nel maggio 2023, dopo varie denunce per spaccio di droga, ed ha pensato che rientrando nel Paese per sposarsi con una donna italiana potesse sanare la sua posizione. Un calcolo sbagliato quello di un immigrato tunisino 23enne, che dopo aver contratto matrimonio con una quarantenne della bassa padovana, si è presentato all’Ufficio Immigrazione della Questura di Padova, per il rilascio del permesso di soggiorno, non capendo che rischiava grosso.

Padova, espulso dall’Italia torna per sposarsi ma viene scoperto

Accertata la violazione del divieto di reingresso in Italia e l’assenza di ogni preventiva autorizzazione del Ministero dell’Interno, i poliziotti della Squadra Mobile lo hanno arrestato. Convalidato l’arresto, il giudice gli ha applicato anche il divieto di dimora in Veneto.

Gli agenti hanno avviato le procedure per verificare le modalità e le tempistiche con le quali è stato celebrato il matrimonio tra il giovane, irregolare sul territorio italiano, e la 40enne.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio