Cronaca

Caso Grillo, per Ciro e tre amici chiesto rinvio a giudizio: avrebbero abusato di una 19enne

L'episodio, denunciato da una ragazza italo-norvegese, è accaduto nel 2019 nella villa di Beppe Grillo in Costa Smeralda

La procura di Tempio Pausania ha chiesto il rinvio a giudizio per Ciro Grillo e i suoi tre amici, nell’ambito dell’inchiesta sulla presunta violenza sessuale di gruppo nei confronti di una ragazza italo-norvegese.

Abuso di gruppo, rinvio a giudizio per Ciro Grillo e 3 amici

I fatti risalgono al luglio del 2019 e sarebbero avvenuti nell’abitazione di Grillo a Porto Cervo. La ragazza allora aveva 19 anni. L’udienza è stata fissata per il 25 giugno.

Ciro Grillo, accusato insieme a tre amici della presunta violenza sessuale di gruppo a Porto Cervo, è stato sentito in gran segreto a Genova dai carabinieri. Oltre a lui dovevano essere sentiti anche Edoardo Capitta e Vittorio Lauria, ma i due ragazzi hanno rinunciato a farsi di nuovo interrogare, come loro stessi avevano chiesto. La decisione va ricercata nel fatto che i legali avevano chiesto di parlare davanti ai pubblici ministeri di Tempio Pausania, ma la procura ha disposto l’audizione dai carabinieri liguri.

 

 

Articoli correlati

Back to top button