Cronaca

Roma, David Parenzo contestato alla Sapienza: “Fascista”

David Parenzo contestato da un gruppo pro Palestina all’università della Sapienza di Roma. La denuncia del giornalista: “Lanciata spazzatura per terra, non mi fanno parlare”. Solidarietà da Calenda a Ravetto.

Roma, David Parenzo contestato da un gruppo pro Palestina

Sono all’Università, c’è un convegno organizzato dai ragazzi di ‘Azione Universitaria’ e c’è un gruppo di persone che ci impedisce di parlare, urlano ‘Palestina Libera!”: sono queste le parole utilizzate dal giornalista David Parenzo che, in un video postato su Instagram, mostra la protesta di un gruppo di ragazzi che lo contestavano nel corso di un convegno nel quale era ospite.

“Ad un certo punto hanno anche buttato della spazzatura per terra -prosegue- hanno tirato fuori una bandiera palestinese, urlando ‘Parenzo fascista’. Non vogliono che parli, il loro obiettivo è che io me ne vada dall’università. Io ho ricevuto questo invito, si parla di parità di genere”. Il video mostra poi un assembramento sulla porta: “C’è ancora la polizia -conclude il giornalista- che difende il nostro diritto di parlare”.

La solidarietà

Solidarietà al giornalista è stata espressa da Carlo Calenda: “Diciamoci le cose come stanno: se sei ebreo non puoi più parlare indisturbato in un evento pubblico. Questo è ignobile”.

“Impedire di parlare è violenza squadrista” scrive invece il senatore del Pd Walter Verini. “Vicini a David Parenzo, vittima di odio e di veleni antisemiti da parte di estremisti. Questo fanatismo non aiuta il cessate il fuoco, la sicurezza del popolo di Israele i diritti del popolo palestinese”.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio