Cronaca

Incendio a Roma, in fiamme un appartamento all’Olgiata: morta una donna disabile

A provocare il rogo è stato il mozzicone di una sigaretta e le fiamme sono partite dalla camera da letto

Dramma a Roma dove nella mattinata di ieri, venerdì 28 gennaio, una donna disabile è morta nell’incendio della sua abitazione in in via Sergio Bragato in zona Olgiata. Secondo una prima ricostruzione, la vittima sarebbe una 66enne con difficoltà motorie, per la quale non c’è stato purtroppo nulla da fare per salvarle la vita.

Incendio in un’abitazione all’Olgata: le fiamme sarebbero partite da una sigaretta

A provocare il rogo è stato il mozzicone di una sigaretta e le fiamme sono partite dalla camera da letto. A dare l’allarme sono stati i vicini di casa, che hanno udito delle urla con la richiesta d’aiuto e hanno chiamato il Numero Unico delle Emergenze 112, chiedendo l’intervento dei vigili del fuoco e di un’ambulanza. Ai soccorritori i residenti hanno detto di aver sentito odore di fumo. Arrivata la segnalazione, sul posto all’altezza del civico 50 sono arrivati i vigili del fuoco del Comando provinciale di Roma.

La donna disabile trovata morta nel letto

I pompieri hanno lavorato per domare le fiamme, non senza difficoltà. Una volta estinte sono entrati all’interno dell’abitazione e hanno trovato la donna senza vita nel letto. Purtroppo inutile l’intervento del personale sanitario, che ha tentato di rianimarla, per la donna non c’è stato purtroppo nulla da fare se non constatarne il decesso.

Presenti per gli accertamenti di loro competenza gli agenti della Polizia di Stato con le Volanti e la Scientifica, per i rilievi. Terminate le verifiche, la salma è stata tarsferita in obitorio e si trova a disposizione dell’Autorità giudiziaria per eventuali successivi accertamenti autoptici. L’appartamento a seguito del sopralluogo dei vigili del fuoco è stato dichiarato agibile, ad eccezione della camera da letto.

Fonte: Fanpage.it

Articoli correlati

Back to top button