Cronaca Salerno, Salerno

Nocera Inferiore, striscioni antifascisti davanti alla sede della Lega

Striscioni antifascisti affissi davanti alla sede della Lega di Nocera Inferiore: arriva il comunicato di sdegno degli Antifascisti dell’Agro

NOCERA INFERIORE. Striscioni antifascisti affissi davanti alla sede della Lega di Nocera Inferiore: arriva il comunicato di sdegno degli Antifascisti dell’Agro.

Striscioni antifascisti davanti alla sede della Lega: sanzionati i salviniani di Nocera Inferiore poche ore prima dell’inaugurazione

Striscioni antifascisti davanti alla neonata sede della Lega nel comune di Nocera Inferiore, dove un gruppo di militanti ha manifestato il proprio dissenso con lo slogan “Odio La Lega“. È successo alcune ore prima dell’inaugurazione del partito locale di Matteo Salvini, un atto di opposizione che è stato seguito dalla nota della pagina Facebook “Antifascisti Agro Nocerino Sarnese”, i quali avevano avvertito un’aria di cambiamento in città dopo la recente fondazione del medesimo gruppo politico anche nella vicina città di Pagani.

Alcuni nostri militanti hanno sanzionato simbolicamente la sede della Lega alcune ore prima dell’inaugurazione affigendo dei chiari e forti messaggi di sdegno verso la Lega. Dopo l’inaugurazione della sede a Pagani qualche settimana fa, si sentiva nell’aria di un’apertura di una sede nella città capofila nell’Agro.
Nocera ancora una volta, appena saputa la notizia dell’apertura, ha dimostrato il suo malcontento per la fastidiosa e inopportuna inaugurazione con una raffica di commenti sui social di sdegno nei confronti di chi per anni è stato protagonista delle più efferate politiche di antimeridionalismo e odio verso il Sud, di chi vuole portare nell’ Agro politiche sovraniste e disumane.

Non sono mancate anche alcune frecciatine nei confronti dell’attuale governo guidato dalla stessa Lega e dal Movimento 5 Stelle:

Ricordiamo che con il nuovo “decreto sicurezza” di Salvini si sono andate a limitare le libertà di movimento con pesanti ripercussioni legali per chi prova a manifestare e criminalizzando la povertà, perché oggi essere poveri in Italia è reato!

 

cronaca Nocera Inferiorenotizie Nocera Inferiorenotizie Salerno

Ultime notizie