Cronaca Salerno, Salerno

Sostegno ai disabili con il titolo falso, 59 prof nei guai a Salerno

Salerno, titoli falsi per la scuola: nei guai 59 insegnanti di sostegno, avrebbero presentato un certificato di abilitazione falso

Emergono dettagli sulla maxi inchiesta sui titoli falsi per essere abilitati al ruolo di insegnanti Salerno e provincia. Sono 59 i docenti salernitani nei guai e finiti nel mirino dell’ufficio scolastico provinciale: in particolar modo, avrebbero utilizzato un titolo “tarocco” per passare di ruolo come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino.

Salerno, titoli falsi per la scuola: 59 insegnanti nei guai

In particolar modo, gli ultimi sviluppi delle indagini sono incentrati sulle dichiarazioni dei titoli di abilitazione polivalenti per insegnare agli allievi disabili dei vari gradi di istruzione. Si tratta di un nuovo filone di indagini dopo quelli relativi ai diplomi e le qualifiche triennali dichiarati dai bidelli nelle liste delle supplenze delle province di mezzo nord Italia.

In questo caso, si tratterebbe di 59 docenti tutti salernitani: avrebbero presentato un certificato di abilitazione per l’insegnamento sul sostegno agli allievi disabili. Dagli accertamenti portati avanti dall’Ufficio scolastico provinciale nel corso delle ultime settimane sarebbero emerse irregolarità nelle dichiarazioni. In particolar modo, i titoli riportano i nomi di scuole paritarie operative nell’area dell’agro-nocerino e della provincia Sud. In alcuni casi, si tratta addirittura di titoli di sostegno polivalenti risalenti agli anni Novanta.

La situazione

Il nuovo filone d’indagine è arrivato dopo gli accertamenti su ben 720 bidelli assunti o supplenti al Nord Italia, in particolar modo tra le province di Pistoia, Treviso e Verona. In questo caso, gli indagati avrebbero presentato un titolo sospetto riconducibile a qualifiche triennali e diplomi, le attenzioni dei funzionari del Provveditorato si concentrano sui docenti nostrani con “sospetto2 titolo di abilitazione sul sostegno.

L’inchiesta riguarda anche i docenti assunti prima del 2020 con titolo di sostegno che veniva erogato da enti privati. Già nel novembre del 2019 dall’Ufficio scolastico regionale scattò la denuncia nei confronti di tre docenti di Salerno, accusati di aver presentato un titolo illegale, denunciando allo stesso tempo due enti di formazione privati.

Salernoscuola

Ultime notizie