Gossip

Samantha De Grenet: il racconto della lotta contro il tumore

L'intervista fatta a Verissimo, è stata per la De Grenet un momento davvero particolare

Samantha De Grenet, in un’intervista a Verissimo, ha raccontato della sua lotta contro il tumore. Quello passato con la conduttrice Silvia Toffanin, è stato un momento molto speciale e davvero particolare. Praticamente in lacrime, ha spiegato come ha affrontato la malattia.

Samatha De Grenet e il tumore: la lotta contro la malattia

È stata una chiacchierata molto intensa, quella fatta su Canale 5 a Silvia Toffanin. La De Grenet ha parlato delle sulle difficoltà in merito alla malattia che l’ha colpita, un tumore. La donna lo ha tenuto nascosto anche ai genitori per evitare di farli soffrire: “Per un genitore avere una figlia che ti dice “sono malata, mi devo operare”, non è una bella cosa”. Già due anni fa la De Grenet, aveva parlato a Verissimo della malattia che l’aveva colpita.

Questa volta, facendo una confessione, ha voluto parlare della sua lotta contro il male: ‘‘Quando si parla di tumore, si racconta quello che accade fisicamente mentre quello di cui si parla poco è tutta la parte psicologica, che a volte è anche difficile da spiegare. Il corpo cambia, il modo in cui affronti la vota cambia, non ti guardi più allo specchio, perché quello che vedi non ti piace, non ti riconosci e non ti vuoi accettare”. 

I momenti in cui ha sofferto di più

Samantha De Grenet ha raccontato i momenti più difficili che hanno caratterizzato la sua malattia, come per esempio, quando si chiudeva spesso in bagno a piangere: “Le persone accanto a te subiscono i tuoi sbalzi d’umore, le tue tristezze, anche se tu cerchi in tutti i modi di nasconderle, ma non è che puoi farlo tutto il giorno così ti chiudi in bagno a piangere, poi esci e vai avanti“.

Ora, Samantha dovrà affrontare le terapie ancora per due anni. La situazione sicuramente va verso un netto miglioramento: “Ho imparato ad accettarmi, anche il pensiero di avere un corpo diverso da quello che avevo prima. Oggi mi guardo e mi sento una persona vera e questo per me è fondamentale”.

Articoli correlati

Back to top button