Sanremo 2020, il Codacons insorge contro la Ferragni al Festival

chiara-ferragni

Dopo settimane di rumors per quanto riguarda i nomi delle due possibili vallette di Amadeus, protesta del Codacons per la Ferragni

Dopo settimane di rumors per quanto riguarda i nomi delle due possibili vallette di Amadeus, finalmente sono arrivati i nomi definitivi per la settantesima edizione del Festival di Sanremo 2020, che si svolgerà il prossimo febbraio. Amadeus avrebbe scelto due ragazze molto amate nel mondo dello spettacolo: Chiara Ferragni e Diletta Leotta.

Chiara Ferragni e Diletta Leotta vallette a Sanremo

Per la 70esima edizione della kermesse musicale, le vallette saranno Chiara Ferragni e Diletta Leotta, entrambe amatissime e seguitissime sui social. La prima è l’ex volto di Sky Sport, la seconda invece è l’imprenditrice digitale di fama mondiale, moglie del rapper Fedez.

Nei prossimi giorni saranno concluse le ultime trattative, con la firma sui contratti delle dirette interessate. Negli ultimi giorni, proprio la Ferragni ha rivelato sui social di non poter dire ancora nulla sul Festival di Sanremo, proprio perchè da mesi ci sono trattative in corso. Anche la Leotta ha scelto di non esprimersi sulla sua presenza sul palco dell’Ariston, ma pare che abbia aumentato i suoi allenamenti per arrivare in ottima forma alla kermesse musicale.

Le escluse

Vengono quindi esclusi i nomi che giravano sul web nelle ultime settimane, ovvero quello di Lorella Boccia e di Elisabetta Gregoraci, rispettivamente ex ballerina di “Amici” e showgirl nonchè ex moglie dell’imprenditore Flavio Briatore. Smentita anche la presenza di Giulia De Lellis, anche lei coinvolta ultimamente nei gossip che riguardavano le nuove vallette della settantesima edizione del Festival di Sanremo.

Codacons Campania contro Chiara Ferragni

No assoluto del Codacons alla possibile partecipazione di Chiara Ferragni come valletta al prossimo Festival di Sanremo. Lo afferma l’associazione, dopo le indiscrezioni emerse nelle ultime ore sulla stampa, secondo cui la nota influencer sarebbe stata scelta per affiancare Amadeus nel corso della manifestazione canora.
“Siamo pronti ad intentare una causa legale contro la Rai e ad impugnare dinanzi alla Corte dei Conti e alla Procura il contratto di ingaggio di Chiara Ferragni qualora sia confermato il suo ruolo a Sanremo – spiega il Codacons, associazione che per prima in Italia ha sollevato il problema della pubblicità occulta che viene fatta sui social network da vip e influencer vari, ottenendo anche l’intervento dell’Antitrust al riguardo – Si tratta di una scelta sbagliata per l’azienda, che dovrebbe individuare modelli più adatti all’interno di programmi diretti ad un vasto pubblico, costituito in prevalenza da giovani.
Chiara Ferragni è stata infatti oggetto di numerose denunce alle autorità competenti per l’uso totalmente errato dei social network, con particolare riferimento all’utilizzo che la stessa fa su Instagram del proprio figlio, utilizzato a scopo commerciale per promuovere marchi e prodotti vari, in totale violazione delle norme vigenti che tutelano i minori e la loro privacy. 
Tutto ciò, unitamente alle numerose polemiche che hanno coinvolto l’influencer – dai corsi di trucco a prezzi stellari allo pseudo-documentario infarcito di pubblicità, passando alle bacchettate che le ha rivolto l’Antitrust – rendono del tutto inopportuna una sua partecipazione a Sanremo.
Se la Rai confermerà la scelta della Ferragni, consentendo di portare nel servizio pubblico pubblicità vietate e speculazioni commerciali, il Codacons impugnara’ il contratto di ingaggio della Ferragni, rivolgendosi a Corte dei Conti e magistratura, e denuncerà l’azienda per concorso in eventuali reati”.

 

TAG