Santo del giorno

Santo del giorno 9 luglio: oggi si venera Veronica Giuliani, patrona della sua città natale e protettrice degli atleti di scherma

Nacque a Mercatello, nel Ducato di Urbino, ultima figlia di Francesco Giuliani e Benedetta Mancini. È stata una badessa e mistica italiana

Santo del giorno 9 luglio, oggi si venera Veronica Giuliani, al secolo Orsola (Mercatello sul Metauro, 27 dicembre 1660 – Città di Castello, 9 luglio 1727), è stata una badessa e mistica italiana, venerata come santa dalla Chiesa cattolica.

La vita di Santa Veronica Giuliani

Nacque a Mercatello, nel Ducato di Urbino, ultima figlia di Francesco Giuliani e Benedetta Mancini. La coppia aveva avuto sette figlie femmine, tra le quali Orsola e due sue sorelle intrapresero la vita monastica. La madre morì quando lei aveva solo sette anni.

Entrò nell’ordine delle Clarisse cappuccine nel 1677 a 17 anni, cambiando il nome da Orsola a Veronica per ricordare la Passione di Gesù. Nel 1716 diventò badessa del monastero di Città di Castello.

Scrisse un diario, Il tesoro nascosto, pubblicato postumo (l’edizione più nota è quella a cura di Pietro Pizzicaria del 1895), nel quale racconta la propria esperienza mistica.
È un’opera di 22 libri in cui racconta la sua partecipazione alla duplice natura umana e divina di Gesù, ai Suoi doni dello Spirito Santo e della Passione terrena: ricezione delle cinque stigmate da Gesù Cristo Dio, le sue esperienze con Satana e altri demoni, il dialogo quotidiano con due angeli custodi e (invisibile) con la Vergine Maria, le visioni delle anime e dei demoni, dei loro dolori nell’Inferno diviso in sette livelli.

È considerata fra le più importanti contemplative-penitenti che il mondo occidentale abbia avuto. Il suo modello fu la spiritualità francescana (rappresentata, oltre che da san Francesco d’Assisi, anche da clarisse come Camilla da Varano), intesa come meditazione della passione di Cristo e offerta riparatoria per i peccati degli uomini.

 

Mostra di più

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio