Cronaca

Vedono uno squalo e lo trascinano a riva per fare video e selfie: polemiche in Sardegna

Sardegna, squalo portato a riva per video e selfie: polemica social. In merito è intervenuto Enrico Rizzi del Partito animalista europeo

Polemica sui social per il video di uno squalo portato a riva a Fontanamare, in Sardegna. È accaduto nel pomeriggio di mercoledì 22 giugno quando alcuni bagnanti presenti sulla spiaggia di Gonnesa hanno notato lo squalo di piccole dimensioni nuotare a pelo d’acqua. Qualcuno – come purtroppo spesso accade in queste occasioni – ha ben pensato di trascinarlo a riva per realizzare foto, video e addirittura selfie con l’animale, innocuo ed in evidente stato di difficoltà.

Squalo portato a riva, polemica per il video di Fontanamare

Più di qualcuno, dopo una lunga serie di scatti con gli smartphone, ha intimato ai bagnanti di ributtare in mare lo squalo, subito allontanatosi al largo non appena è stato rimesso in acqua. Il video – diventato virale sui social – ha scatenato non poche polemiche, soprattutto da parte degli animalisti. A levare gli scudi, in particolar modo, sono stati gli animalisti.



La denuncia

In merito è intervenuto Enrico Rizzi, rappresentante del Partito animalista europeo. Rizzi ha attaccato i protagonisti della vicenda, assicurando di essere disposto a battagliare. “A Gonnesa tirano fuori dall’acqua uno squalo azzurro per fare i selfie” ha sottolineato l’attivista, annunciando di aver  firmato una richiesta di individuazione dei responsabili “per denunciarli tutti alla Procura della Repubblica”.

Paolo Siotto

Giornalista pubblicista dal 2015, collabora per l'Occhio da giugno 2019 dopo diverse esperienze con testate locali tra cui il quotidiano Metropolis. Redattore per SalernitanaNews, nel tempo libero ama dedicarsi alla buona musica.

Articoli correlati

Back to top button