Scienza e Tecnologia

Sbiancamento dei denti, come funziona il trattamento?

È uno dei trattamenti di estetica dentale maggiormente richiesti negli ultimi anni, da quando l’aspetto esteriore ha assunto un’importanza fondamentale e avere un bel sorriso è diventato fattore preminente per molti italiani

È uno dei trattamenti di estetica dentale maggiormente richiesti negli ultimi anni, da quando l’aspetto esteriore ha assunto un’importanza fondamentale e avere un bel sorriso è diventato fattore preminente per molti italiani.

Rivolgersi al dentista per questioni di carattere meramente estetico è un trend diffusissimo ormai, alcuni sondaggi evidenziano come il 95% delle persone ritenga che un bel sorriso sia una delle armi principali per essere più attraenti.

Viceversa, si tende a pensare che problematiche di natura estetica riferite alla propria bocca possano perfino rappresentare un limite per avere successo nel campo lavorativo. Ecco perché le richieste di trattamenti estetici in odontoiatria sono schizzate in alto negli ultimi tempi. E, su tutti, lo sbiancamento denti.

Andare dal dentista per questioni estetiche

In sostanza il dentista non è più soltanto un professionista che deve intervenire nei casi di problematiche funzionali, di mal di denti, di altre questioni legate a malfunzionamenti. Il suo ruolo è diventato altro, includendo anche quello di consulente per quanto riguarda l’aspetto estetico. in che modo?

Oltre allo sbiancamento dei denti sopra citato ci sono diversi trattamenti che rientrano nel novero dell’estetica dentale, anche le tradizionali corone denti possono oggi avere un ruolo esclusivamente di natura estetica; o le faccette dentali in ceramica che si applicano sulla superficie del dente andando a modificarne radicalmente colore e aspetto.

Avere denti bianchi

Tornando al trattamento di sbiancamento denti, è uno dei più frequenti quando si pensa di migliorare l’aspetto del proprio sorriso. Con il passare del tempo si tende a perdere lo splendore e il colore naturale a causa di fattori naturali, legati agli anni che passano, o a fattori esterni come consumo di bevande zuccherate, caffè, sigarette ecc…

I principali trattamenti per sbiancare i denti che sono oggi disponibili prevedono il ricorso a ossigeno presente al proprio interno; le molecole in questione vengono assorbite dal tessuto del dente e iniziano poi un processo di alterazione cromatica che va a conferire un colore più bianco al dente.

Trattamenti di questo genere devono essere eseguiti in studio dal dentista, salvo diverse indicazioni fornite proprio da un odontoiatra: esistono sul mercato diversi kit fai da te anche a basso costo, che non sempre sono in gradi di rispettare le promesse che vengono pubblicizzate al momento dell’acquisto.

Rivolgendosi ad un dentista specializzato in estetica si potrà ripristinare il colore naturale dei propri denti, ove risultassero ingialliti, macchiati o nel caso in cui abbiano perso la loro luminosità naturale. Un trattamento di finalità estetica che non deve essere confuso con la pulizia dei denti e che non sostituisce questo intervento.

Articoli correlati

Back to top button