Scavalca la recinzione e porta il nipote al parco: 1.500 euro di multa alla nonna

parco-giochi

Scavalca la recinzione del parco con il nipote: 1.500 euro di multa alla nonna per inosservanza del decreto anti coronavirus

La nonna scavalca la recinzione per portare il nipote al parco giochi: 1.500 euro di multa per inosservanza del decreto anti coronavirus. La recinzione era stata sistemata nell’area giochi per impedirne l’uso nel periodo di divieti per il coronavirus. È accaduto a San Francesco al Campo, piccolo comune della Città Metropolitana di Torino.

Coronavirus, porta il nipote al parco, nonna multata

La multa elevata alla giovane nonna, 43 anni, dalla polizia municipale per violazione del decreto governativo è di 400 euro: ma la sanzione complessiva ammonta a 1500 euro. Perché la donna si è recata sul posto in auto: peccato che la vettura fosse intestata a un defunto e non era mai stato fatto il passaggio di proprietà.

Le immagini delle videocamere

Le immagini delle telecamere nella zona hanno ripreso la donna mentre supera il nastro posizionato per non far entrare nessuno nel parco giochi, e poi mentre spinge il piccolo sull’altalena. Alla polizia erano arrivate le segnalazioni dei residenti e le immagini non hanno lasciato dubbi. Per lei è scattata quindi la sanzione immediata.

TAG