Cronaca

Francia, condannato a 18 mesi di carcere l’uomo che ha dato uno schiaffo a Macron

Dovrà scontare 18 mesi in carcere Damien Tarel, l'uomo che ha dato uno schiaffo al presidente francese Emmanuel Macron

Dovrà scontare 18 mesi in carcere Damien Tarel, l’uomo che ha dato uno schiaffo al presidente francese Emmanuel Macron. Il Tribunale ha accolto la richiesta della Procura, specificando che 14 mesi saranno con la condizionale e quattro da scontare.

Schiaffo a Macron, uomo condannato

L’aggressore è stato giudicato colpevole di violenza contro una persona investita di pubblica autorità. L’uomo si è descritto come un “patriota” di destra o estrema destra, membro del movimento dei Gilet gialli.

Tarel ha aggiunto di aver voluto fare “qualcosa di clamoroso” ma di averci poi “ripensato“. Ha ammesso che lo schiaffo è stato “piuttosto violento”: “come lo spiego? È stata la sorpresa di vederlo venire verso di me“, ha aggiunto. Tarel ha poi detto che, giorni prima, aveva pensato di “lanciare un uovo o una torta alla crema” contro il presidente.

 

Articoli correlati

Back to top button