Scontri tra fascisti e ultras, l’idea della Raggi: multe e obbligo di ripulire

scontri-fascisti-ultras-roma-punizioni-raggi

Scontri tra fascisti e ultras a Roma, pugno duro della Raggi che propone maxi-multe e di far ripulire ai manifestanti i luoghi del corteo

Arrivano le sanzioni per i manifestanti che sabato hanno preso parte agli scontri tra fascisti ultras andati in scena a Roma lo scorso sabato 7 giugno. Non solo multe fino a 5mila euro ma anche l’obbligo alla “ripulitura dei luoghi” per i manifestanti che hanno danneggiato le strade della Capitale.

Scontri tra fascisti ultras a Roma, interviene la sindaca Raggi

La prima cittadina capitolina sabato sera ha parlato di “bestie” commentando le scene dei manifestanti che hanno anche aggredito polizia e giornalisti. “Ed ora chi ripulisce? Chi mette in ordine? Chi ripara i danni che hanno fatto? Le scene alle quali abbiamo assistito al Circo Massimo fanno rabbia, offendono Roma e tutti i romani. Siamo stanchi di subire queste devastazioni. Roma è una città aperta e accogliente ma non può subire in silenzio” ha sentenziato la Raggi.

Le novità per i cortei

Per questo motivo la grillina propone di attuare queste modifiche in fatto di cortei ed eventi sportivi. Con Roma e Lazio è aperto un tavolo affinché siano i club a farsi carico di questi oneri. Da quanto trapela i giallorossi si sarebbero detti favorevoli, al contrario dei vertici biancocelesti, che nutrono una serie di perplessità.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

TAG