Politica

Scontro tra Galli e Bonaccini: avanza la polemica sulle riaperture

Massimo Galli non vede la fine della pandemia; scontro con Bonaccini sulle premature aperture

Nuova polemica sulle riaperture, in onda a Cartabianca, nel consueto appuntamento settimanale, in merito alle presunte premature riaperture. L’infettivologo Massimo Galli perde le staffe sulle ripetute domande provocatorie del Presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini.


Scontro tra Galli e Bonaccini: polemica sulle premature riaperture

Nuovo scontro nella consueta puntata di Cartabianca, sulle presunte premature riaperture. L’infettivologo Massimo Galli, primario del celebre ospedale San Raffaele, si è scagliato sul governatore dell’Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, reo di aver posto domande “politiche”.

“In questo momento, lei sta sostenendo che il Presidente Draghi ed il governo sono irresponsabili”, domanda ironicamente Bonaccini al medico.

“Nel momento in cui altri Paesi chiudono, noi riapriamo. I dati parlano chiaro. I calcoli non sono stati fatti su base scientifica. Non facciamo gli ipocriti. Diciamo le cose vere, non quelle che fanno comodo. Diciamo chiaramente che si è disponibili a vedere qualche centinaio o qualche migliaio di morti in più, e che dobbiamo provare a tenere in piedi le attività economiche e va bene così”, sostiene fermamente il professor Massimo Galli, responsabile di malattie infettive all’ospedale Sacco di Milano.vaccini-70enni-dimenticati-galli-gestione-regionale

Galli risponde a Bonaccini: “Si vergogni”

“Se lei mi vuole costringere a dare giudizi di tipo politico sul governo, non cado nella sua trappola”, prosegue stizzito Galli. “Perché mantengo la mia indipendenza di giudizio, mi perdoni. Non sono stato mai né allineato con i governi né con i poteri regionali. Io le dico semplicemente che i dati parlano chiaro. Diciamo chiaramente che si vuole questo e che siamo disponibili a vedere qualche centinaio, o migliaio, di morti in più. É molto chiaro. Dobbiamo tenere in piedi determinate attività economiche e va bene così. Però è inutile essere, da questo punto di vista, assolutamente ipocriti nell’affrontare i problemi”, conclude il professore.

“Professore, non c’è bisogno che lei si arrabbi”, riprende il governatore. “Aspetti un attimo e lasci parlare anche gli altri”. Poi, la situazione è velocemente degenerata ed il professor Galli ha sottolineato: “Lasci parlare anche gli altri? Se lo risparmi. Non faccio commenti e non prendo posizioni di tipo politico”.

“Perché è così nervoso”, prosegue Bonaccini, “io non l’ho mica attaccata”.  “Adesso anche la critica del perché è così nervoso?”, irrompe nuovamente il medico. “Ma si vergogni. Lei sta utilizzando tutte le piccole armi”, conclude Galli.

Articoli correlati

Back to top button