Curiosità

Solstizio d’inverno, cos’è e quando cade il giorno più corto dell’anno

Il solstizio è in astronomia il momento in cui il sole raggiunge, nel suo moto apparente lungo l'eclittica, il punto di declinazione massima o minima

Arriva il solstizio d’inverno che quest’anno cade il 20 dicembre. In molti pensano che lo scorso 13 dicembre sia stato il giorno più corto del 2022  ma non è così. Come detto in precedenza, quest’anno il solstizio invernale cadrà domenica 22 dicembre. Sarà la giornata più breve del 2022con il Sole che tramonterà qualche minuto dopo rispetto al 13 dicembre, ma anche l’alba arriva alcuni minuti dopo.

Solstizio d’inverno 2022: cos’è 

Il solstizio è in astronomia il momento in cui il sole raggiunge, nel suo moto apparente lungo l’eclittica, il punto di declinazione massima o minima. Questo significa che il solstizio di estate e il solstizio di inverno rappresentano rispettivamente il dì più lungo e il più corto dell’anno. L’impressione del “fermarsi” del sole è dovuta al fatto che in corrispondenza dei solstizi la variazione della declinazione è molto lenta (lo si vede bene nell’analemma), a differenza degli equinozi in cui la variazione della declinazione è più significativa.

Nel corso di un anno il solstizio ricorre due volte: il Sole raggiunge il valore massimo di declinazione positiva nel mese di giugno (segnando l’inizio dell’estate boreale e dell’inverno australe) e il valore massimo di declinazione negativa in dicembre (marcando l’inizio dell’inverno boreale e dell’estate australe).

Il solstizio ritarda ogni anno di circa 6 ore rispetto all’anno precedente e si riallinea forzosamente ogni quattro anni in corrispondenza dell’anno bisestile, introdotto proprio per evitare la progressiva divergenza delle stagioni con il calendario. A causa di tali variazioni può capitare che i solstizi cadano il 20 o il 21 giugno oppure il 21 o il 22 dicembre.

Articoli correlati

Back to top button