Cronaca

Sparatoria vicino ad una sinagoga a San Diego: un morto e tre feriti

Sparatoria vicino ad una sinagoga a San Diego: un morto e tre feriti. Ad aprire il fuoco un 19enne, un suprematista bianco che avrebbe rivelato di essersi ispirato a Brenton Tarrant, lʼautore della strage in Nuova Zelanda.

Sparatoria vicino ad una sinagoga a San Diego

Ad aprire il fuoco è stato John Earnest, di 19 anni, bloccato dalla polizia dopo un breve scontro a fuoco. Secondo il Site, il giovane sarebbe un suprematista bianco ispiratosi alla strage in Nuova Zelanda. “E’ un crimine d’odio, il male va sconfitto”, ha detto Trump.

Sparatoria vicino a una sinagoga a San Diego, un morto e tre feriti

Teatro della sparatoria la cittadina di Poway, una ventina di chilometri da San Diego, davanti al centro ebraico della Congregation Chabad dove molti fedeli si erano riuniti sabato mattina per le celebrazioni della Pasqua ebraica.

Il diciannovenne che ha aperto il fuoco sarebbe un suprematista bianco. Il giovane avrebbe anche scritto alcune lettere in cui denuncia il suo odio verso gli ebrei, in particolare una lettera invita altri bianchi suprematisti a condurre attacchi e in cui spiegherebbe di aver impiegato quattro settimane per pianificare il suo attacco.

Il ragazzo avrebbe anche scritto una lista di persone a cui si sarebbe ispirato, tra cui figura anche Adolf Hitler.

Articoli correlati

Back to top button