Cronaca

Entra in chiesa, si spoglia e inizia a correre tra i banchi: “Sono Dio, faccio miracoli”

Il ragazzo è stato bloccato dai carabinieri e soccorso dal personale del 118

Un ragazzo è entrato in chiesa, si è spogliato e ha cominciato a gridare di essere Dio e di poter compiere miracoli. È accaduto nel Santuario delle Grazie di Brescia nel pomeriggio di domenica 14 agosto, mentre alcuni fedeli erano presenti. Il giovane, in evidente stato confusionale, è stato allontanato dalle persone che si trovavano nella chiesa, e ha continuato a correre nel centro cittadino, tra lo sgomento dei passanti.

Entra in chiesa, si spoglia e urla: “Sono Dio, faccio miracoli”

Sul posto sono arrivati i carabinieri e un’ambulanza del 118, che ha subito soccorso il ragazzo in via Trieste. Il 30enne, infatti, era in forte stato confusionale e in uno stato psicologico molto fragile, motivo per il quale è stato portato in ospedale e ricoverato nel reparto di psichiatria, dove attualmente si trova per essere curaro dai medici. Da verificare se vi siano persone che hanno la tutela del 30enne, e se è in cura presso qualche centro di igiene mentale.

I fedeli spaventati

Quando i fedeli hanno visto entrare il giovane, inizialmente si sono spaventati. Ma c’è voluto poco per rendersi conto che il 30enne aveva dei problemi a livelli psicologico e che non era lì per far male a qualcuno. Così si sono avvicinati e lo hanno fatto uscire, ma lui ha continuato a correre verso il centro cittadino, tra i passanti che lo guardavano e non sapevano cosa fare.

La denuncia

L’intervento dei carabinieri e ovviamente del personale del 118, hanno messo fine alla fuga. Il giovane è stato portato in ospedale, dove ora è ricoverato e tenuto sotto stretto controllo dai medici. Se abbia avuto altri episodi di questo tipo in passato, al momento non è noto. Al momento, dato lo stato mentale, non sembra che il ragazzo sarà denunciato per l’episodio in chiesa.

Articoli correlati

Back to top button