Cronaca

Morti due bresciani in Svizzera, investiti in moto: si erano sposati da un mese

Sposi italiani morti investiti in Svizzera: la tragedia. Sono morti sulla strada del passo Bernina in Svizzera nel pomeriggio di lunedì

Dramma in Svizzera dove due sposi italiani sono morti investiti. Hanno perso la vita in vacanza Roberto Comelli (52 anni) e Roberta Brognoli (57 anni), bresciani di Sarezzo. Sono morti sulla strada del passo Bernina in Svizzera nel pomeriggio di lunedì 8 agosto.

Sposi italiani morti investiti in Svizzera: cosa è successo

Come riportato dal Corriere della Sera, la polizia svizzera indaga su quanto accaduto due giorni fa. Pare che le due vetture abbiano iniziato a superare il maxi scooter guidato dai bresciani. A quel punto si sarebbero scontrate tra di loro e una delle due, guidata da un 40enne italiano, avrebbe travolto la moto. Lo sposo è rimasto e terra, mentre la consorte è finita oltre il guardrail. Immediati, ma vani, i soccorsi dei sanitari.

Le indagini

La Polizia è al lavoro e cerca ancora testimonianze che possano fare luce sull’incidente, mentre in Valtrompia tutta la comunità è scossa: lei, volontaria in Croce Rosse e dipendente di una Rsa a Gardone Valtrompia, aveva sposato lui che lavorava all’Iveco a Brescia. Dopo le nozze, erano partiti in crociera poi concedersi qualche giorno in montagna. Poi la tragedia.

Articoli correlati

Back to top button