Cronaca

La sigaretta elettronica continua a mietere vittime: questa volta si tratta di una 18enne

Stati Uniti, una 18enne è finita in coma per una polmonite eosinofila acuta: il medico sospetterebbe che la causa della patologia sia la sigaretta elettronica.

Stati Uniti, 18enne in coma a causa della sigaretta elettronica

Maddie Nelson, questo il nome della ragazza, ha iniziato a sentirsi male nel  mese di gennaio, ma dal luglio scorso i dolori hanno iniziato a farsi più acuti, concentrandosi alla schiena e ai reni.

Il ricovero

Un giorno, i dolori si fanno talmente insopportabili da richiedere il ricovero in ospedale: la 18enne da quel giorno lotta per la vita.

La diagnosi

Le lastre hanno evidenziato, da subito, gravissimi danni ai polmoni. Il primo agosto la diagnosi: polmonite eosinofila acuta. Il suo medico sospetta che provenga da sigarette elettroniche

Cos’è la polmonite eosinofila acuta?

Si tratta di una malattia rara causata da un accumulo di globuli bianchi nei polmoni in risposta a infiammazione. A Maddie sono stati somministrati steroidi ed è stata portata fuori dal coma dopo tre giorni. Ora respira da sola, ma di notte ha ancora bisogno di ossigeno per la tensione al petto. La ragazza fumava la sigaretta elettronica da 3 anni.

Articoli correlati

Back to top button