Cronaca

Studente romano eroe a Copenaghen, salva in acque gelide un 40enne

Il 26enne di Tor Bella Monaca frequenta un master in Antropologia in Danimarca ed ha capito subito la gravità di quanto stava avvenendo

Studente romano eroe a Copenaghen, il ragazzo si è tuffato nelle acque gelide di un canale per salvare un 40enne prima che morisse congelato. Il suo tempestivo intervento ha scongiurato il peggio.

Studente romano eroe a Copenaghen

Doveva essere una serata di divertimento ma in pochi istanti è diventata un incubo, uno studente romano sena pensarci due volte si è gettato nelle acque gelice del canale nei pressi del pub lungo Christianshavns, per salvare un 40enne prima che morisse congelato.

Il 26enne di Tor Bella Monaca frequenta un master in Antropologia in Danimarca ed ha capito subito la gravità di quanto stava avvenendo.

La dinamica

Lars, un 40enne è scivolato nelle acque e rischiava quasi di annegare. “L’ho visto con la coda dell’occhio, è stata una questione di secondi perché la testa era già quasi sott’acqua”, è il racconto da brividi del ragazzo eroe.

Morelli si è tuffato in acqua per salvarlo: “Ho capito subito che quell’uomo era in difficoltà, con la corrente che lo spingeva lontano dalla riva. Ho capito che non c’era più tempo. Mi sono tuffato e l’ho raggiunto a nuoto. Gli ho messo subito la testa fuori dall’acqua e poi l’ho portato verso riva. Per l’adrenalina non ho sentito neanche freddo lì per lì. La situazione era così concitata che non ho avuto tempo di pensare a nulla se non alla vita di quell’uomo”.

Articoli correlati

Back to top button