Cronaca

Abruzzo, litiga con i genitori e scappa di casa: trovato impiccato a 22 anni

Suicidio dopo lite a casa, dramma ad Avezzano. È stata una donna a lanciare l'allarme dopo aver visto il corpo del ragazzo

Shock ad Avezzano per il suicidio di un ragazzo: il 2enne G.C. si è tolto la vita dopo una lite con un genitore nella serata di venerdì 21 gennaio. Il giovane ha preso la sua valigia ed è andato via senza salutare nessuno. Forse ha girovagato per la città senza meta e poi ha raggiunto la palazzina del Dopolavoro. Ha preso un fil di ferro e si è tolto la vita legandosi a un passamano. Nessun biglietto a spiegare il perché di quel gesto come riportato da Il Messaggero.

Suicidio dopo lite a casa, shock ad Avezzano

È stata una donna a lanciare l’allarme dopo aver visto il corpo del ragazzo mentre transitava con il treno che la riportava a casa. Sul posto gli uomini del Commissariato di Avezzano che hanno effettuato i rilievi di legge e il medico-legale che ha constatato le cause della morte. Il Pm Maurizio Maria Cerrato, dopo la reazione della polizia, ha disposto la restituzione della salma ai familiari per il rito funebre.

Articoli correlati

Back to top button