Cronaca

Accoltellamento a un festival politico in Svezia: uccisa una donna | Fermato aggressore, legato a gruppo neonazista

L’episodio è avvenuto sull'isola di Gotland, nel Baltico

Paura a Visby, in Svezia, durante un festival nazionale politico: accoltellamento nel punto in cui avrebbe dovuto prendere parola una politica centrista. Una donna, purtroppo, nell’attacco è rimasta ferita ed è morta. Inseguito è stato fermato l’aggressore, dalle prime informazioni sembrerebbe essere legato a un gruppo neonazista.

Svezia, accoltellamento a un festival politico: morta una donna

L’episodio avvenuto sull’isola di Gotland, nel Baltico, durante una convention nazionale di politici ha contato una vittima. A renderlo noto è la polizia. L’attacco è avvenuto nel punto in cui avrebbe dovuto prendere parola una politica centrista.

La dinamica

Nell’agguato una donna è stata accoltellata ed è morta. Secondo il giornale svedeze Aftonbladet il presunto autore dell’omicidio, un uomo di 33 anni, è stato già arrestato e sarebbe legato a un gruppo neonazista.

La vittima

La vittima aveva una sessantina di anni, ed è stata colpita al petto dall’aggressore. Sul posto, lanciato l’allarme, sono intervenuti i soccorsi che l’hanno trasportata d’urgenza in ospedale ma sarebbe deceduta poco dopo.

A bloccare l’aggressore è stato un pensionato di 69 anni che l’avrebbe spinto a terra per fermarlo. L’uomo, Lars Reuterberg, ha detto di aver sentito qualcuno gridare “fermatelo” e di averlo visto scavalcare uno steccato: “L’ho visto, pensavo avesse scippato una borsetta o qualcosa del genere. Non era grosso, non era certo un bodybuilder, quindi ha fatto finta di nulla per un po’. Poi quando mi è passato vicino, l’ho spintonato con forza”.

Articoli correlati

Back to top button