Cronaca

Taranto, lite tra vicini sull’installazione del condizionatore finisce a martellate: arrestato 67enne

Quando sono arrivati gli agenti, la vittima era riversa a terra sul marciapiede con una profonda ferita alla testa

Lite tra vicini a Grottaglie, in provincia di Taranto, sull’installazione del condizionatore finisce a martellate: è stato arrestato un 67enne accusato di lesioni personali dalla polizia. Ora è ai domiciliari.

Taranto, martellate dopo una lite sull’installazione del condizionatore

Una lite tra vicini poteva trasformarsi in tragedia in Puglia: un uomo ha preso a martellate un altro uomo appartenente al condomino del palazzo. Tra i due si era appena accesa una lite legata all’installazione di un condizionatore. Un 67enne è stato arrestato per lesioni personali dalla polizia.

La dinamica

Secondo una prima dinamica, alla base della lite, oltre all’installazione dei condizionatori, ci sarebbero stati problemi condominiali di vecchia natura. Fra i due non scorreva buon sangue tanto che i loro rapporti hanno dato vita a diverse cause civili ancora pendenti.

L’aggressore però ha riferito agli agenti di aver avuto un diverbio con il vicino perché questi aveva deciso di installare i condizionatori sul muro del terrazzo, a suo dire, di proprietà della sua ex compagna, dopo aver divelto una rete di metallo che separava le proprietà. L’aggressore ha dichiarato di aver perso la ragione. Avrebbe afferrato un piccone e un martello e sarebbe salito sul terrazzo per sradicare le unità esterne dei condizionatori.

L’aggressione

Quando il vicino è intervento è partita l’aggressione. Il 67enne sentendosi minacciato, ha colpito in testa il vicino con il martello.

Quando sono arrivati gli agenti, la vittima era riversa a terra sul marciapiede con una profonda ferita alla testa mentre l’aggressore si trovava nella sua abitazione.

Articoli correlati

Back to top button