Cronaca

Taranto, tiene segregato in casa lo zio disabile e lo filma: il video diventa virale | Arrestato 25enne

 Lo zio è stato preso in carico dai servizi sociali e trasferito in una struttura protetta

Tiene segregato in casa lo zio disabile a Taranto, lo picchia e lo filma: è stato arrestato un 25enne con l’accusa di maltrattamenti in famiglia e sequestro di persona.  Lo zio è stato preso in carico dai servizi sociali e trasferito in una struttura protetta. Il video è diventato ben presto virale.

Taranto, tiene segregato in casa lo zio disabile e lo filma

Teneva segregato in una stanza della casa lo zio disabile mentale che non poteva uscire e lo avrebbe picchiato, filmando la scena che è stata poi postata online e condivisa diventando virale.

Le indagini

Sono queste le accuse nei confronti del 25enne pugliese arrestato nel pomeriggio di ieri dai carabinieri dopo che un video circolato dove ritraggono le percosse è diventato virale.

Il fermo è scattato dopo che i militari sono venuti in possesso di un video che ritraeva il giovane che picchiava con un bastone in casa la persona con evidenti difficoltà di natura psichica. I militari lo hanno subito identificato ed arrestato.

L’arresto

Per il 25enne è scattato l’arresto con l’accusa di maltrattamenti in famiglia e sequestro di persona. Le indagini però proseguono per accertare se oltre al video incriminato vi siano altri episodi analoghi e per capire le ragioni delle violenze sullo zio da parte del giovane. Il telefono su cui vi erano i video è stato sequestrato così come l’attrezzatura usata per filmare.

Articoli correlati

Back to top button