Cronaca

Il telefono alla guida è tra i primi killer delle vittime di incidenti stradali

Nei primi mesi del 2019 significativo aumento dei morti vittime d’incidenti stradali rispetto al 2018, in molti casi il killer nascosto si chiama telefono. L’aumento riguarda un 7% in più di decessi e va da nord a sud.

Il telefono tra i killer degli incidenti stradali

Nonostante leggi e campagne di comunicazione resta l’uso del cellulare mentre si guida una delle principali cause di incidenti mortali.

Non è un caso che le vittime siano in aumento, tra le cause degli incidenti mortali, è sempre più in ascesa l’uso improprio del telefonino al volante. Il Capo della Polizia, Gabrielli, ha proposto senza mezzi termini un giro di vite:

Auspichiamo sanzioni molto severe per infrazioni e comportamenti di guida pericolosi. Magari prevedendo che per 6 o 7 giorni non si guidi la macchina. L’immediatezza della sanzione potrebbe aiutare un popolo che non sempre ha un rapporto ordinario con il rispetto delle regole.

Ha spiegato Gabrielli:

La causa della stragrande maggioranza degli incidenti resta la distrazione di chi è al volante oltre all’abuso di alcol e droghe, è il telefonino il vero e proprio killer silenzioso pronto a colpire sulle strade. Abbiamo visto padri al volante che fanno le dirette Facebook con i figli e queste sono le cose che mi distruggono di più.

Articoli correlati

Back to top button