Cronaca

Ministero Difesa: Italia collabora con Londra e Tokyo per il super caccia Tempest

Anche l'Italia parteciperà allo sviluppo ed alla costruzione del Tempest, il super caccia del futuro

Anche l’Italia parteciperà allo sviluppo ed alla costruzione del Tempest, il super caccia del futuro, ovvero un jet supersonico di sesta generazione. Un’alleanza definita “senza precedenti” quella tra Italia, Gran Bretagna e Giappone che lavoreranno insieme per sviluppare il jet che sostituirà l’attuale Eurofighter Typhoon. Si chiamerà Tempest e dovrebbe essere operativo nel 2035, con l’avvio della fase di sviluppo nel 2024.


tempest-aereo-caccia-futuro-italia
Il Tempest

L’Italia lavora al Tempest: ecco il super caccia del futuro

Il BAE Systems Tempest è un caccia multiruolo stealth, di sesta generazione, in sviluppo per conto della Royal Air Force britannica, dell’Aeronautica Militare italiana e del Kōkū Jieitai giapponese. Il progetto prevede l’entrata in servizio per il 2035 ed è sviluppato da un consorzio di enti ed aziende conosciuto come “Team Tempest,” tra i quali figurano il Ministero della difesa britannico, BAE Systems, Rolls-Royce, Leonardo S.p.A. e MBDA.

In una nota diffusa da Palazzo Chigi si legge: “Come Capi di Governo di Italia, Giappone e Regno Unito, siamo impegnati a sostenere l’ordine internazionale libero e aperto basato sulle regole, più importante che mai in un momento in cui questi principi vengono contestati e in cui crescono minacce ed aggressioni. Poiché la difesa della nostra democrazia, della nostra economia, della nostra sicurezza e della stabilità regionale riveste una sempre maggiore importanza, abbiamo bisogno di forti partenariati di difesa e di sicurezza, sostenuti e rafforzati da una capacità di deterrenza credibile”.

“Le nostre tre nazioni hanno relazioni strette e di lunga data, basate sui valori di libertà, democrazia, diritti umani e Stato di diritto. Stiamo oggi compiendo il passo successivo nel rafforzamento del nostro partenariato trilaterale. Annunciamo il Global Combat Air Programme (GCAP), un ambizioso progetto volto allo sviluppo di un aereo da caccia di nuova generazione entro il 2035. Attraverso il GCAP, svilupperemo ulteriormente i nostri rapporti di lunga data in materia di difesa. Il GCAP accelererà le nostre capacità militari avanzate e il nostro vantaggio tecnologico”.


tempest-aereo-caccia-futuro-italia
Il Tempest

Le caratteristiche del Tempest

Essendo ancora in una fase iniziale di sviluppo, non si hanno dati certi sulle caratteristiche tecniche che avrà il velivolo. Il mockup mostrato al Farnborough Airshow è caratterizzato da ali a delta, stabilizzatori verticali inclinati verso l’esterno e due motori incassati all’interno della cellula in una configurazione tipica dei caccia stealth. Altre caratteristiche annunciate sono la capacità di operare con o senza equipaggio a bordo, l’equipaggiamento con armi ad energia diretta non cinetica (laser, microonde, ad impulsi elettromagnetici ecc.), la possibilità di lanciare missili ipersonici per attaccare bersagli in volo o a terra, e la capacità di guidare e coordinare uno sciame di droni.

Articoli correlati

Back to top button