Cronaca

Afghanistan colpito dal terremoto: almeno 1000 morti e 1500 feriti

Terremoto in Afghanistan, si aggrava il bilancio di morti e feriti. Il governo dei talebani ha lanciato un appello al sostegno mondiale

Si continuano a contare morti feriti del terremoto in Afghanistan. Un bilancio drammatico quello del sisma di magnitudo 5.9 registrato nelle prime ore di mercoledì 22 giugno al confine tra Afghanistan Pakistan. Il bilancio è di almeno 1500 feriti e mille morti, ma il timore è che il dato possa aggravarsi ulteriormente nelle prossime ore.

Terremoto in Afghanistan, il bilancio di morti e feriti

In queste ore – infatti – proseguono le ricerche delle persone intrappolate sotto le macerie. Mohammad Amin Huzaifa, responsabile del Dipartimento di Informazione e della Cultura nella provincia di Paktika, ha spiegato che “la gente sta scavando una fossa dopo l’altra”. 

Il paese era stato colpito già da una serie di piogge forti. Una situazione che aveva provocato smottamenti che in queste ore hanno reso complicato i soccorsi. In prossimità dell’epicentro interi villaggi sono stati completamente rasi al suolo. Il terremoto di queste ore – infatti – è il più violento mai registrato in Afghanistan negli ultimi vent’anni.


terremoto-afghanistan-quanti-morti-feriti


L’appello

Il governo dei talebani ha lanciato un appello al sostegno mondiale. Il Paese è alle prese col sisma di magnitudo 6.1 che ha devastato interi villaggi. Già alle prese con una crisi economica ed umanitaria, l’Afghanistan chiede aiuto al mondo. Il funzionario del governo, Abdul Qahar Balkhi, ha spiegato che allo stato attuale l’esecutivo “è finanziariamente incapace di assistere la popolazione nella misura necessaria”.

Articoli correlati

Back to top button