Cronaca

Terremoto in Turchia, 45enne salvato dopo 278 ore sotto le macerie

Dopo 278 ore, è stato estratto un uomo di 45 anni ancora vivo da sotto le macerie del terremoto in Turchia.

Terremoto in Turchia, 45enne salvato dopo 278 ore

Le squadre di ricerca e soccorso hanno trovato il 45enne, identificato dall’agenzia Anadolu come Hakan Yasinoglu, sotto i detriti di un edificio crollato a Dafne, nella provincia di Hatay.

Il bilancio delle vittime

Continua ad aggravarsi il bilancio delle vittime. Secondo quanto ha dichiarato oggi il ministro dell’Interno turco Suleyman Soylu all’emittente Cnn Turk, il numero totale di persone uccise in Turchia è salito a 39.672. Diverse migliaia di persone sono morte in Siria, dove secondo stime di domenica dell’Oms parlavano di 5.900 morti.

Oltre 35mila persone si sono unite alle operazioni di soccorso per trovare eventuali sopravvissuti, scavando tra le macerie di circa 200 edifici crollati in 11 province turche, ha detto ai giornalisti ad Ankara il vicepresidente Fuat Oktay. Gli sforzi continueranno “fino alla fine”, ha assicurato Oktay, aggiungendo che la ricerca si è concentrata principalmente sulla provincia di Hatay, la più colpita.

Articoli correlati

Back to top button