Cronaca

Somalia, Al-Shabaab attacca l’hotel Hayat di Mogadiscio: almeno 8 civili uccisi

Terrorismo, attentato a Mogadiscio da parte di Al-Shabaab: 8 morti. Il bilancio dell'attacco avvenuto all'hotel Hayat di Mogadiscio

Attentato terroristico Mogadiscio da parte di AlShabaab. In particolar modo, un commando di miliziani jihadisti ha colpito un albergo al centro della capitale somala. In seguito ad alcune esplosioni (la prima causata da un kamikaze), c’è stato un violento scontro a fuoco tra le forze di sicurezza e i combattenti. “Stiamo ancora neutralizzando terroristi che si sono asserragliati in una camera dell’albergo. La maggior parte delle persone è stata messa in salvo“, ha spiegato il funzionario della sicurezza somala Mohamed Abdikadir.

Terrorismo, attentato a Mogadiscio da parte di Al-Shabaab: 8 morti

Il bilancio dell’attacco avvenuto all’hotel Hayat di Mogadiscio è di almeno otto civili morti. Il raid è scattato nella serata di venerdì 19 agosto, quando i terroristi somali di Al-Shabaab hanno attaccato come spiegato dal funzionario della sicurezza somala Mohamed Abdikadir. Quest’ultimo ha fatto sapere che in seguito ad alcune esplosioni è scattato un violento scontro a fuoco tra le forze di sicurezza e i terroristi jihadisti e che il blitz delle forze di sicurezza per liberare l’hotel non è ancora finito: ci sono spari e sporadiche esplosioni, con i militari che stanno assediando i terroristi barricati nel popolare albergo, frequentato da somali e stranieri.



“Le forze di sicurezza stanno ancora neutralizzando terroristi che si sono asserragliati in una camera dell’albergo. La maggior parte delle persone è stata messa in salvo, ma finora la morte di almeno otto civili è stata confermata”, ha detto Abdikadir. “Sono decine le persone che sono state portate in salvo dalle forze di sicurezza e che erano intrappolate all’interno”, ha aggiunto.

Cos’è Al-Shabaab

Al-Shabaab, o indicato come “Movimento di Resistenza Popolare nella Terra delle Due Migrazioni” (MRP), è un gruppo terroristico jihadista sunnita di matrice islamista attivo in Somalia, nato intorno al 2006. Il nome completo sarebbe Ḥarakat al-Shabāb al-Mujāhidīnal.

Il gruppo si è creato a seguito della sconfitta dell’Unione delle Corti Islamiche (UCI) a opera del Governo Federale di Transizione (GFT) e dei suoi sostenitori, in primo luogo i militari dell’Etiopia, durante la guerra civile in Somalia.
È la cellula somala di al-Qāʿida, formalmente riconosciuta nel 2012. Da numerosi governi e servizi di sicurezza occidentali è considerata un’organizzazione terroristica. Nel giugno 2012 il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti ha posto taglie su numerosi capi del gruppo. Questa formazione islamista è presente nelle regioni del sud della Somalia e mantiene vari campi di addestramento nei pressi di Chisimaio. Alcuni finanziamenti per al-Shabaab provengono dalle attività dei pirati somali.

Articoli correlati

Back to top button