Tv e Spettacoli

The Last of Us, come è iniziata l’epidemia?

Tutto quello che c'è da sapere sul mondo post-apocalittico

The Last of Us, come è iniziata l’epidemia: tutto quello che c’è da sapere sul mondo post-apocalittico. L’attesissima serie HBO ha fatto il suo esordio in esclusiva su Sky e in streaming solo su NOW, a partire dal 16 gennaio 2023.

The Last of Us: com’è iniziata l’epidemia?

La storia di The Last of Us inizia poche ora prima l’inizio della diffusione di una epidemia mondiale causata da un virus generato dal fungo Cordyceps e dalla sua mutazione. Il 26 settembre 2013, (2003 nella serie) Joel Miller, un trentenne padre di famiglia riceve un regalo dalla figlia Sarah. Si tratta di un orologio, che la figlia gli ha regalato per il suo compleanno. In seguito, i due vanno a dormire, non avendo la minima idea che quella sarebbe stata l’ultima notte normale per entrambi.

Sarah si sveglia nel bel mezzo della notte, perché riceve una telefonata dallo zio Tommy. L’uomo, appare molto preoccupato e la informa di chiamare il padre Joel perché c’è un pericolo imminente. La piccola trova Joel che in preda al panico recupera una vecchia pistola proprio mentre il corpo del vicino di casa entra da una porta finestra aggredendo i due. Joel è costretto a sparare. Uscendo di casa, Joel e Sarah trovano Tommy e i tre salgono in auto provando a fuggire.

La città appare come l’inferno in terra e tra case in fiamme e ospedali già saturi di infetti si aggiunge il contenimento militare alquanto scomposto, dei soldati in preda al panico. Vent’anni dopo (2033 nel videogioco, 2023 nella serie), la civiltà è stata praticamente distrutta dall’epidemia. La reazione pubblica agli infetti è stata catastrofica. C’è stata una quasi totale estinzione del genere umano.

Articoli correlati

Back to top button