Cronaca

The Undertaker si ritira dopo trent’anni di carriera: “Riposi in pace”

Si è ritirato The Undertaker, addio all'icona del wrestling. Mark William Calaway si ritira dopo trenta anni

The Undertaker si è ritirato dopo 30 anni di carriera da wrestler. Lo ha annunciato lo stesso Mark William Calaway, questo il suo nome, rispettando il suo stile da “becchino”:È giunto il momento di lasciare, che The Undertaker riposi in pace“.

Wrestling, si è ritirato The Undertaker

Mark William Calaway, meglio conosciuto come The Undertaker è stato un wrestler statunitense sotto contratto con la WWE. Considerato uno dei più grandi wrestler di tutti i tempi, nel 2012 è stato classificato al secondo posto tra «i 50 migliori wrestler della storia» dal sito web IGN ,mentre nel 2013 il portale Digital Spy lo ha riconosciuto come «la più grande superstar ad aver mai combattuto in WWE», federazione di cui è attualmente l’atleta più longevo, essendo sotto contratto fin dal 1990.

Calaway ha iniziato la sua carriera nel mondo del wrestling professionistico nel 1987 con la World Class Championship Wrestling, dove ha vinto una volta il WCWA Texas Heavyweight Championship; l’anno successivo è passato alla Continental Wrestling Association, poi nota come United States Wrestling Association, dove ha lottato usando diverse gimmick e ha conquistato l’USWA Unified World Heavyweight Championship. Dopo aver militato per un breve periodo nella World Championship Wrestling con il ring name “Mean” Mark Callous, nel 1990 ha firmato un contratto per l’allora World Wrestling Federation e debuttando a Survivor Series con la gimmick di The Undertaker, un macabro becchino che terrorizzava gli avversari attraverso tattiche intimidatorie e collegamenti con il soprannaturale; secondo la kayfabe, egli è il fratellastro di Kane, con il quale ha alternato diverse faide ed alleanze nel tag team noto come The Brothers of Destruction.

Dopo aver sconfitto Hulk Hogan per il WWF Championship nel 1991, fatto che lo ha reso il più giovane campione mondiale dell’epoca, Undertaker è diventato il punto focale di molte storyline e match cardini nella storia della federazione.

Il più rinomato e celebrato riconoscimento di Undertaker è senza dubbio la sua streak, un record senza precedenti di ventuno vittorie consecutive all’annuale e principale evento in pay-per-view della WWE, WrestleMania, dove ha lottato nel main-event delle edizioni XIII, XXIV, XXVI, XXXIII e XXXVI, mentre ha subìto la sua prima sconfitta a WrestleMania XXX contro Brock Lesnar.

La carriera di The Undertaker

In seguito è stato inserito dalla compagnia stessa al primo posto in numerose classifiche tra cui: miglior match dell’anno 2010 (contro Shawn Michaels a WrestleMania XXVI), miglior match dell’anno 2011 (contro Triple H a WrestleMania XXVII), miglior lottatore negli Hell in a Cell match, superstar più spaventosa di sempre, miglior action figure di sempre, miglior big man nella storia del wrestling, miglior combinazione di sempre manager-wrestler (con Paul Bearer), miglior match da vedere “prima di morire” (contro Shawn Michaels a WrestleMania XXV), miglior performer di sempre a WrestleMania e miglior match nella storia di WrestleMania (contro Shawn Michaels nell’edizione XXV).

Il chairman della federazione Vince McMahon e il collega Mark Henry lo hanno descritto come la loro superstar preferita, mentre Big Show lo ha definito “il più grande wrestler di tutti i tempi”.

Oltre a essere apparso in numerose copertine di videogiochi targati WWE, nel 2011 gli ha è stato dedicato un fumetto dal titolo Undertaker: Timequake dove appare insieme a Rey Mysterio. Nel 2014 l’azienda di videogiochi 2K Games, produttrice di WWE 2K14, gli ha dedicato un’edizione speciale rinominata Phenom Edition.

Vincitore del Royal Rumble match nell’edizione 2007, grazie al quale è divenuto il primo wrestler nella storia a vincere il match come ultimo partecipante, Undertaker tra gli altri riconoscimenti è un sette volte campione del mondo, avendo detenuto quattro volte il WWF/E Championship e tre volte il World Heavyweight Championship,oltre che primatista presenze (175; primato condiviso con Kane) e di vittorie (107) in eventi in pay-per-view WWF/E.

Articoli correlati

Back to top button